QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 8° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 13 dicembre 2019

Cronaca giovedì 05 giugno 2014 ore 21:12

Via i massi e occhio alla viabilità, ecco la nuova Marina

Votato in consiglio comunale il progetto di riqualificazione. Con qualche perplessità



PISA — Il progetto di riqualificazione di Marina di Pisa è stato votato dai consiglieri di maggioranza, con Noiadessopisa e M5S astenuti e Unacittàin Comune-prc e Fi-Pdl contrari. 

Il progetto prevede, come detto dal presidente del consiglio comunale Ranieri Del Torto, "di valorizzare, tra l’altro, la passeggiata con l’eliminazione della attuale barriera in massi e la modifica della viabilità con la creazione di due direttrici indipendenti a senso unico con corsia preferenziale per gli autobus oltre a razionalizzare i parcheggi e prevedere nuove prescrizioni per quanto riguarda il verde e l’arredo urbano”.

Nel dibattito è intervenuta l’assessore Ylenia Zambito. “Vogliamo - ha detto - valorizzare i luoghi di aggregazione a partire dalle piazze, impedire che sia ostruita la visione del mare”.

Al dibattito hanno partecipato i consiglieri Valeria Antoni del M5S (“il lungomare pedonalizzato permetterà una fruizione maggiore, ma è un progetto faraonico e quindi irrealizzabile”), Maurizio Nerini di Noiadessopisa (“è un progetto che non sta in piedi”), Marco Ricci di Unacittàincomune-prc (“questo progetto ha una natura ambigua”), Gianfranco Mannini del M5S (“velleitario e di regime”), Gino Logli del Fi-Pdl (“non si riesce a capirlo, si vuole fare una brutta copia di Viareggio”), Juri Dell’Omodarme del Pd (“un progetto atteso dalla città, un progetto che renderà omogeneo tutto il nostro litorale”), Patrizia Bongiovanni del Pd (“un progetto che vedrà la partecipazione dei cittadini”), Diego Petrucci di Noiadessopisa (“è un libro dei sogni”) e Maria Chiara De Neri del Pd (“un buon lavoro, l’avvio di un grande progetto”).



Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Cronaca

Politica