Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:40 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 03 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Migranti, Draghi: «Più coinvolgimento dei Paesi europei, i flussi legali sono una risorsa, non una minaccia»

Lavoro venerdì 14 novembre 2014 ore 16:00

Accesso al credito e imprese, andamento fiacco

Secondo un'indagine della Camera di Commercio le aziende sarebbero frenate da costi e commissioni. Migliore l'approccio ai Confidi



PISA — "La debolezza economica ha conseguenze negative sulla domanda aumentando le difficoltà di accesso al credito e determinando una stagnazione nell’andamento dei prestiti bancari". Questo è quanto emerge da un'indagine condotta dalla Camera di Commercio di Pisa su 410 imprese del territorio che, stando alle statistiche, in caso di necessità preferirebbero ricorrere ai Confidi.

La crisi economica continuerebbe quindi a condizionare il mercato. Gli accessi al credito delle imprese pisane rimarrebbero infatti sostanzialmente fermi sul +0,7% a giugno 2014, a fronte di una Toscana che, da oltre un anno, si trova sotto zero (-1% a giugno 2014).

Secondo quanto comunicato dalla Camera di Commercio, i giudizi delle imprese verterebbero sulla percezione di un ulteriore restringimento dei canali di credito che vedrebbe al primo posto tra le preoccupazioni, il livello dei costi e delle commissioni seguito dalla richiesta di garanzie da parte delle banche e dai tassi di interesse.

"Favorita da una minore necessità di far fronte a problemi di liquidità, elevata ma meno pressante rispetto al passato,  la domanda di credito delle imprese pisane sembra essersi affievolita -commentano dalla Camera di Commercio-. Le aziende che hanno mantenuto la richiesta di credito invariata o l’hanno aumentata raggiunge nel 2014 quota 90%, dopo il 96% dello scorso anno. Sale conseguentemente dal 4% al 10% la quota di aziende che l’hanno contratta. Nel breve periodo la domanda di credito espressa dalle aziende pisane sarà ancora molto fiacca. Appena il 3% delle imprese è orientato a chiedere credito nei prossimi sei mesi, contro il 12% dello scorso anno".

Secondo quanto emerso dall'indagine, ai Confidi, conosciuti dal 74% delle aziende pisane, avrebbero fatto ricorso per l’ottenimento di un credito il 18% delle imprese.

"Questo andamento -prosegue la Camera di Commercio- è dovuto a sentimenti positivi delle aziende nei confronti di questo sistema di finanziamento, che si tradurrebbe, secondo le imprese, in una riduzione dei costi, al superamento dell’ostacolo delle garanzie, a una maggiore trasparenza nel rapporto con la banca e a minori tempi di attesa per l’erogazione del prestito".

Linda Giuliani
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il bollettino sanitario fotografa la situazione sul fronte epidemico. Ecco la distribuzione delle nuove positività in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità