Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:20 METEO:PISA11°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità martedì 16 febbraio 2021 ore 10:58

Più attenzione per pulcini e cuccioli selvatici

Attivato il servizio comunale di recupero dei cuccioli di fauna selvatica e di pronto soccorso animali, come previsto dalla normativa regionale



PISA — Il Comune di Pisa ha attivato in questi il nuovo servizio di recupero dei cuccioli di fauna selvatica e di pronto soccorso animali, in ottemperanza alla normativa regionale che affida ai Comuni l’organizzazione dell’attività di soccorso e del recupero dei pulcini (pullus) e dei cuccioli di fauna selvatica autoctona. Il servizio è stato affidato a seguito di gara ad evidenza pubblica alla Associazione Amici degli Animali a 4 zampe ODV con sede a Pontedera.

L’associazione, che opera da anni nel settore ed è in possesso di ambulanza veterinaria, gestirà un servizio a chiamata con reperibilità h24 a cui potranno rivolgersi principalmente le forze dell’ordine ma anche tutti i residenti di Pisa nel caso di ritrovamenti di cuccioli di uccelli (pulcini o pullus) o di cuccioli di fauna selvatica. Occorre specificare “cuccioli” perché la normativa individua invece la Regione come responsabile per gli animali selvatici adulti.

"Si tratta di un servizio complesso - hanno spiegato dall'amministrazione comunale -, perché molto variabile in base alle stagioni, alle specie animali viventi nel territorio, e ai rapporti da instaurare con i Centri regionali faunistici autorizzati che dovranno occuparsi del reinserimento in natura di alcune specie". 

L’associazione avrà anche il compito di integrare, esclusivamente per la città di Pisa, il servizio di pronto soccorso veterinario degli animali d’affezione ai sensi del vigente Codice della strada, (D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 - Nuovo codice della strada, Art. 189 - Comportamento in caso di incidente, Art. 9-bis). Ossia, esclusivamente nel caso di animali feriti a causa di incidenti stradali e ritrovati su suolo pubblico, il primo soccorso resta in carico (come avvenuto fino ad oggi) agli operatori del canile Soffio di Vento che, qualora si renda necessario attivare il pronto soccorso, si coordineranno con l’associazione Amici degli Animali a 4 zampe ODV.

"Sono lieto che il Comune di Pisa arrivi a recepire la normativa regionale sul soccorso ai "pulli" – ha commentato l’assessore all’ambiente, Filippo Bedini. L'affidamento per 5 anni del servizio garantisce anche la continuità necessaria alla qualità. Abbiamo, con l'occasione, previsto di razionalizzare tutto il servizio di Pronto Soccorso, che sarà svolto anche per gli animali d'affezione (cosa che fino a oggi faceva il gestore del canile) dagli "Amici degli animali a 4 zampe". Mi auguro che con questa novità aumenti ulteriormente il livello di attenzione su tutto quello che riguarda il mondo degli animali, che presto a Pisa vedrà un ulteriore passo avanti con la nomina del Garante, il cui bando è aperto fino al 12 Marzo".

Tutte le informazioni sul sito del Comune di Pisa, servizio comunale di recupero dei cuccioli di fauna selvatica e di pronto soccorso animali.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna, per impedire che la madre si vaccinasse, avrebbe minacciato una giovane dottoressa. Il suo racconto attraverso la Fimmg di Pisa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità