Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PISA11°17°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella rende omaggio alla Marina sulla nave fregata Bergamini a Cipro

Attualità lunedì 23 maggio 2022 ore 14:02

Insieme a 30 anni dalla strage di Capaci

Gli studenti alla Città del Teatro

Due le iniziative di ricordo e riflessione sul territorio cascinese, la prima alla Città del Teatro e la seconda sui terreni dell'ex orto botanico



CASCINA — A 30 anni dalla strage di Capaci, Cascina ha ricordato con una doppia iniziativa la tragica uccisione di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. La prima è andata in scena alla Città del Teatro dove, davanti a 500 studenti, il giornalista Saverio Bargagna ha intervistato Giuseppe Lumia, già presidente della commissione parlamentare antimafia, e Antonio Russo, vicepresidente nazionale Acli. 

Tra filmati storici e letture sceniche di Samuele Boncompagni, Lumia e Russo hanno saputo intrattenere la platea facendo capire quanto sia ancora attuale la lotta alla mafia, partendo da quella tragedia del 1992. All’iniziativa sono intervenuti anche il sindaco Michelangelo Betti e l’assessora alla legalità Francesca Mori, che ha fortemente voluto questo momento con gli studenti cascinesi. Seduti tra i ragazzi anche gli assessori Bice Del Giudice, Giulia Guainai e Claudio Loconsole.

Il secondo momento di ricordo della strage di Capaci è andato in scena a pochi metri di distanza dal teatro. "Là dove un tempo c’era l’orto botanico, raso al suolo nel Maggio 2020 dalla precedente amministrazione - hanno riferito dal Comune di Cascina -, è stata piantata simbolicamente una quercia per ripristinare un’area a verde. Sono infatti previste trenta nuove piantumazioni e la realizzazione di alcuni orti sociali per ridare dignità alla zona". 

In questo percorso della memoria che parte da Capaci e arriva a via D’Amelio, il prossimo 19 Luglio, in occasione del trentennale dell’uccisione di Paolo Borsellino, sarà apposta una targa per intitolare l’area a verde ai giudici antimafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Primi disagi causati dal maltempo: in località Arnaccio chiusa la strada statale 67 bis in entrambe le direzioni per la presenza di acqua
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità