Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Pd, ecco come si è autodistrutto e chi sta con chi, nelle primarie

Attualità lunedì 28 novembre 2022 ore 12:00

Una grande scarpa rossa al centro della rotatoria

Inaugurata davanti al centro commerciale di Navacchio l'installazione ideata dal Kinzika group contro la violenza sulle donne



CASCINA — Una scarpa rossa col tacco alta 80 centimetri e lunga 120 per lanciare un forte messaggio contro la violenza sulle donne. La scultura realizzata in polistirolo rivestito di resina cementata, è stata installata al centro della rotatoria del Centro dei Borghi (all’incrocio tra le vie Fosso Vecchio e Oristano). 

L’idea è partita da Chiara Frassi del gruppo di beneficenza che riunisce tifose del Pisa, il Kinzika Group. “Siamo un gruppo di ragazze e di donne: da tre anni volevamo fare qualcosa contro la violenza donne – sottolinea Chiara Frassi –. Avevamo pensato a una panchina rossa, ma non era un’idea originale e in giro ce ne sono diverse. Poi ho gettato la proposta di un décolleté rosso e ci siamo subito trovate d’accordo. Abbiamo trovato una ditta di Lucca che ha realizzato la scarpa e un marmista di Pisa per il piedistallo”.

Sabato 26 Novembre  la scultura è stata svelata al pubblico. All’inaugurazione, oltre alle rappresentanti del Kinzika Group, erano presenti il sindaco di Cascina Michelangelo Betti, il vicesindaco Cristiano Masi e le assessore Giulia Guainai, Irene Masoni e Francesca Mori; Matteo Ferrucci, sindaco di Vicopisano; Stefano Tordella, assessore di Calci; Lara Ceccarelli, assessora di San Giuliano Terme; Paolo Brunetti, presidente della Sezione Soci Coop Cascina.

“Ringrazio il Kinzika Group per questo dono e l’Unicoop Firenze – ha detto il sindaco Michelangelo Betti – che ci ha permesso di posizionare la scultura su questa rotatoria ben visibile non solo per il territorio di Cascina ma per tutti coloro che gravitano intorno al polo commerciale di Navacchio. Questa inaugurazione arriva il giorno dopo la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, a chiusura di una lunga serie di iniziative. La ricorrenza è ormai tradizionale, ma ogni anno assume significati diversi e si contestualizza in maniera diversa. Due o tre mesi fa non avremmo pensato che ci sarebbe stato, tra i temi affrontati in Italia, le proteste del popolo iraniano in uno Stato in cui le donne non possono neanche mostrare i capelli. Questo ci fa capire che c’è ancora molto da fare, non solo nel mondo ma anche in Italia, viste le 104 donne uccise in un anno”.

“Ringraziamo di cuore il Comune di Cascina che ci ha aperto le proprie porte - commenta Chiara Frassi- Il nostro Comune, Pisa, ci aveva proposto di farla arancione perché loro celebrano l’orange day, ma noi volevamo che la scarpa fosse rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. Ringraziamo anche Unicoop Firenze per averci permesso di posizionare qua questa scultura, in un posto ben visibile. Raggiungiamo un traguardo che sembrava irrealizzabile, ma che grazie al contributo di tutti i presenti è stato possibile ottenere”.

“Chiudiamo questa settimana dedicata al contrasto della violenza sulle donne con questa inaugurazione che è una vera e propria ciliegina sulla torta - aggiunge Brunetti- La scorsa settimana, come sezioni Soci Coop, abbiamo incontrato a Firenze un gruppo di donne iraniane: per me sono delle vere e proprie eroine, perché lottano per far sì che anche loro possano fare ciò che non gli è permesso. La violenza sulle donne è principalmente un problema culturale e dobbiamo iniziare a parlarne con i più piccoli. Purtroppo viviamo in una società violenta, in cui l’uomo vuole essere dominante: per questo facciamo tante attività nelle scuole per contrastare questo modello culturale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il mezzo è stato bloccato dalla polizia dopo un breve inseguimento. A bordo viaggiavano due uomini di 30 e 42 anni, finiti in manette
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca