QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 10°10° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità mercoledì 11 marzo 2015 ore 16:33

"Che fine ha fatto l’acqua pubblica?"

Ciccio Auletta e Marco Ricci

Il Comune riapra la fontana di Putignano, chiusa perché ne usufruivano gli zingari. Auletta e Ricci (Ucic-prc): “L’acqua è un diritto di tutti"



PISA — La chiusura di una fontana a Putignano perché, come hanno scritto gli uffici del Comune di Pisa “ci andavano gli zingari” non è andata giù ai due consiglieri comunali di Una città in Comune-prc, Ciccio Auletta e Marco Ricci, che hanno presentato un'interrogazione al sindaco Marco Filippeschi

Che fine ha fatto l’acqua pubblica a Pisa? esclamano i due esponenti politici- Mentre altrove si inaugurano erogatori di acqua potabile nei parchi e nelle strade, a disposizione di tutti i cittadini, nella nostra città è sempre più raro trovare una fontana dove potersi rinfrescare o dissetare. Molte fontane storiche vengono invece chiuse".

La chiusura della fontana a Putignano sarebbe stata segnalata dai cittadini proprio ai due membri della lista civica

Secondo quanto riferito da Auletta e Ricci, gli uffici comunali avrebbero giustificato la chiusura della fontana di via Putignano perché utilizzata quotidianamente dagli zingari.

"Apprendiamo dunque -dicono i consiglieri- che vi sono categorie di cittadini che non devono utilizzare un servizio pubblico. Nessuno nega che in questo momento il quartiere di Putignano sia attraversato da conflitti ma è opportuno ricordare che chi toglie diritti a una specifica categoria, finisce per toglierli a tutti".

Questa vicenda, secondo i due, ne è l'esempio più significativo: "L’acqua è stata negata a tutti i cittadini per impedire che un particolare gruppo di abitanti del quartiere la utilizzasse. E chi sono questi zingari? Sono persone, adulti e bambini, che risiedono da tempo nel quartiere, dove hanno acquistato dei campi per vivere. Persone che hanno diritto, come tutte le altre, di utilizzare un servizio pubblico"



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Attualità

Attualità