Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA13°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 22 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«Non venite a Trieste, è una trappola bella e grossa», il video-appello di Stefano Puzzer

Cronaca venerdì 06 giugno 2014 ore 10:30

A scuola sì, ma di cucito

Il progetto "il filo che scorre" ha riportato il ricamo in due scuole primarie di Cascina



CASCINA — Per un intero anno scolastico i bambini e le bambine della classe quarta B e quinta B della scuola primaria "Galilei" e della classe quinta della scuola primaria Ciari hanno imparato l'arte del ricamo, il macramè, l'uncinetto la lavorazione a maglia e alla fine sono stati capaci di realizzare quadri di stoffa, scarabocchi di lana, centrini da tavola, tutti esposti al circolo scherma di Navacchio, dove i ragazzi si sono divertiti anche ad insegnare ai propri genitori le tecniche del ricamo.

"Siamo di fronte ad una vera e proprio bottega d'arte - ha detto Silvia Innocenti, assessore alla scuola di Cascina - dentro la quale si sono trasmessi saperi, tecniche, manualità che hanno fatto scoprire ai bambini una realtà finora sconosciuta, o conosciuta attraverso i racconti dei nonni. Si è costruito un ponte generazionale grazie all'impegno di volontari ed insegnanti, che hanno arricchito con passione l'insegnamento attraverso curiosità, idee e partecipazione".

"La proposta parte dalla considerazione che la tecnologia la fa da padrona in qualsiasi attività infantile, sia a scuola, sia nel tempo libero - dice Angela Vannucci, presidente dell'associazione "Mani attive"- a detrimento della curiosità, dell'osservazione, della manualità. Il filo che scorre tra le mani dei bimbi, sia esso di lana, juta, cotone, lino, canapa, oppure grosso, fino o ritorto, vuol far riscoprire ai bambini l'uso delle mani mosse dal desiderio di creare. Tra carte disegnate, stoffe dipinte con il filo, matasse, gomitoli e strumenti da lavoro, i ragazzi hanno imparato a concentrarsi sulle loro opere manuali e sulla progettazione dei singoli lavori, avvalendosi di concetti matematici e geometrici".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Con 26 nuovi casi in 24 ore, l'ultimo monitoraggio concorda con i numeri emersi negli ultimi giorni in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca