Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 16 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, la movida di piazza Euclide: centinaia di ragazzini senza mascherina

Attualità lunedì 11 maggio 2020 ore 08:35

Comitati quartiere chiedono riapertura sostenibile

Il coordinamento dei comitati cittadini pisani ha trasmesso una piattaforma di proposte al Comune in vista della riapertura delle attività



PISA — Il coordinamento dei comitati cittadini pisani ha formulato una piattaforma di proposte sul piano Riapri Pisa per indicare ai rappresentanti delle istituzioni un percorso di riapertura della città, dopo la fase 1 dell’emergenza sanitaria, che coniughi "L’esigenza imprescindibile di sostenere la ripresa delle attività economiche (imprenditoriali, commerciali) con la sostenibilità urbana, sociale e sanitaria".

L’idea che il Coordinamento propone è quella di una "riapertura sostenibile, in cui tutte le misure adottate per la ripresa economica  tengano in considerazione anche l’impatto che queste hanno sulla vita della città e dei residenti e siano comunque coerenti con l’esigenza di contenere il rischio-contagio".

"Il sostegno - si legge in una nota - per la ripresa delle attività commerciali non deve comportare, però, la rinuncia totale a quelle regole (spesso fragili) che hanno sinora garantito, anche se in modo talvolta insufficiente, un bilanciamento tra le ragioni (sacrosante) dell’attività di impresa e la tutela dei diritti dei cittadini (alla mobilità sostenibile e accessibile, alla quiete pubblica, alla salute, alla tranquillità della vita privata, alla salubrità ambientale e, soprattutto, alla sicurezza). Al contrario, la ripresa dovrebbe essere concepita come un’occasione fondamentale per realizzare, nel medio-lungo periodo, nuovi equilibri e risolvere le criticità più significative vissute prima del lockdown"

Il Coordinamento afferma inoltre "Come l’emergenza sanitaria e il lockdown abbiano fortemente compromesso anche la vita dei residenti (non soltanto di imprenditori e commercianti), soprattutto sul piano economico. Le misure annunciate dall’Amministrazione Comunale per il sostegno delle famiglie e, più in generale, dei residenti vanno sicuramente nella direzione auspicata; ma si deve fare di più".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati contenuti nel report regionale portano ad oltre 66mila le positività accertate in provincia da inizio epidemia. Altre 4 vittime
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Cronaca