Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:PISA15°25°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Attualità martedì 30 settembre 2014 ore 19:00

La prima birra di Pisa dedicata al Gioco del Ponte

L'evento lancio a gennaio, l'avvio nella parte di Mezzogiorno, per il birrificio La Gilda dei Nani Birrai



PISA — Da 27 anni sono sui Lungarni nella parte di Mezzogiorno. Ma con il loro progetto vogliono coinvolgere anche Tramontana, perché non c'è Gioco del Ponte se non con le due parti contro e insieme. 

"Ci teniamo molto al nostro territorio e vogliamo che anche l'immagine delle nostre birre sia legata alle tradizioni e alla cultura della nostra città". Per questo da gennaio 2015, Daniele e Angelo del Mediceo Brew Pub inizieranno a produrre e vendere la birra di Pisa, la prima artigianale il cui impianto di produzione ha sede nel comune e che per il lancio "si appoggia" al Gioco del Ponte. 

L'idea del birrificio La Gilda dei Nani Birrai nasce a novembre 2013 quando i due soci fondatori decidono di trasformare la comune passione per la birra artigianale in un'impresa. 

Che si lega a un'altra passione, quella per il fantasy. "Il nome del birrificio - spiegano - ha origine dall'universo fantasy, altra passione di uno dei soci. In particolare abbiamo voluto legare l'immagine del birrificio al popolo dei nani della letteratura fantasy (Tolkien, Markus Heitz), dei giochi di ruolo e del fantastico mondo di Warhammer Fantasy Battle. Nell'immaginario fantasy i nani sono una razza fiera, grandi minatori e costruttori, ma soprattutto sono famosi per essere grandi bevitori e produttori di birra. Nella società dei nani particolare importanza rivestono le gilde. Ogni mestiere ha la sua gilda, la corporazione. E ogni roccaforte, ogni clan, ogni insediamento nanico ha il suo mastro birraio. Per i nani la preparazione della birra è molto più che un’arte. La birra stessa non è solo una bevanda, ma un elemento essenziale della loro dieta". 

Ma se la birra è di Pisa, i nani si calano nell'iconografia delle manifestazioni storiche del Giugno Pisano

"A ogni nostra birra è associato un personaggio nanico appartenente a uno dei clan del Gioco del Ponte: a Mezzogiorno le Bionde, a Tramontana le Ambrate e Scure". 

Per una decina di birre in totale, che costeranno circa 10 euro al litro, in linea con i prezzi delle birre artigianali. Con una filosofia di fondo: la birra è un prodotto che si gusta, non se ne abusa. Puntando a un determinato segmento di mercato, anzi, consapevoli che un determinato segmento di mercato punterà a loro: "Crediamo che questo sia un prodotto di alta qualità, che fa da sé selezione. Un prodotto da adulti, che poco ha a che fare con la movida come in questo periodo si percepisce. La nostra birra è gusto di stare insieme, in famiglia e con gli amici. Anche se in linea con il bere consapevole, abbiamo già pensato a un evento lancio a gennaio rivolto ai ragazzi". 


© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte dell'epidemia. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal bollettino regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità