Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:27 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 24 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dal patto del Nazareno all'elezione di Mattarella, i giorni del Quirinale - Il videoracconto

Attualità martedì 29 luglio 2014 ore 13:30

Leggi socio-sanitarie: “Una svolta importante"

Per Ivan Ferrucci e Sandra Capuzzi: "Finalmente la gestione dei servizi socio-sanitari potrà essere a livello di zona-distretto"



PISA — “Fare rete per garantire un servizio sempre più efficace”. Sono queste le parole del capogruppo del Pd regionale Ivan Ferrucci e dell’assessore al Sociale del comune di Pisa Sandra Capuzzi a sostegno delle due leggi regionali sulle Modifiche della disciplina del servizio sanitario regionale e sulla Modifica del sistema integrato di interventi, che prevedono una gestione associata del settore sociale a livello di zona-distretto attraverso la Società della salute, con la regolamentazione della partecipazione da parte degli utenti, del volontariato e del terzo settore e con lo scopo di creare un sistema omogeneo in tutta la Toscana.

Approvate nella scorsa seduta del Consiglio regionale, prevedono la nascita di un nuovo sistema d’integrazione socio-sanitaria, con una gestione articolata su più livelli. “Siamo convinti –commentano Ferrucci e Capuzzi- che grazie a queste leggi saremo in grado di raggiungere questo obiettivo”.

“La gestione dei servizi socio-sanitari potrà finalmente essere coordinata a livello di zona-distretto – spiega Ivan Ferrucci –. Grazie a queste leggi si fa finalmente chiarezza sullo strumento della Società della salute che, dove ha rappresentato un’esperienza positiva, viene utilizzato per gestire i servizi, fermo restando il ruolo centrale degli enti locali, che conoscono i reali bisogni del territorio”.

Facendo presente come i due provvedimenti siano frutto di un percorso di partecipazione che ha coinvolto il terzo settore e le istituzioni, Sandra Capuzzi conclude: “Abbiamo sempre creduto che la Società della salute fosse lo strumento idoneo per rendere concreto il concetto di sociosanitario applicato al territorio e il risultato lo conferma. Adesso possiamo pensare anche a guardare oltre per renderlo ancora più efficace e utile”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, di Viareggio, era in bici con il marito lungo l'Aurelia ed è stata ricoverata in gravi condizioni. E' caccia all'automobilista pirata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca