QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 22 febbraio 2019

Attualità mercoledì 18 gennaio 2017 ore 16:24

Via al ripristino delle porte vinciane

Foto di: Piero Frassi

Al termine degli interventi la gestione delle porte che separano il porto di Livorno dallo scolmatore passerà all'Autorità portuale regionale



LIVORNO — Le porte vinciane che separano il porto di Livorno dallo scolmatore d'Arno potranno essere presto rimesse nella condizione di svolgere la loro funzione, grazie ad una serie di interventi resi possibili dal sostegno della Regione Toscana. 

Nei prossimi giorni la società  Navicelli, attuale gestore del sistema di sbarramento e disconnessione che separa la Darsena Toscana del porto di Livorno dal canale scolmatore, a servizio delle imbarcazioni che dal canale dei Navicelli di Pisa vogliono raggiungere il Porto o viceversa, rimuoverà le porte e ripristinerà il loro corretto funzionamento. L'operazione avverrà a seguito di accurate ispezioni, con l'autorizzazione dell'Autorità portuale di Livorno per l'occupazione temporanea delle aree.

La gestione delle Porte vinciane ha spesso generato discussione. La loro apertura, infatti, da una parte permette alle imbarcazioni di passare dal mare ai Navicelli attraversando solo un breve tratto del canale Scolmatore, ma dall'altra può contribuire all'insabbiamento del Porto, rendendo necessario il dragaggio, a causa del depositarsi sul fondo dei sedimenti portati dallo Scolmatore.

"Considerati gli elementi di preoccupazione che il tema della gestione delle porte ha comportato nel territorio ed in particolare tra gli enti interessati dal loro funzionamento – spiega l'assessore regionale  Vincenzo Ceccarelli - la Regione ha ritenuto opportuno che, una volta eseguite le operazioni di riparazione, la gestione passi all'Autorità portuale regionale, che è ente regionale".

La società Navicelli procederà quindi, in accordo con la Regione, ad effettuare le verifiche necessarie per garantire la riparazione ed il regolare funzionamento delle porte. Saranno inoltre rimossi fanghi che ostacolano il regolare funzionamento delle chiuse, operazione che sarà condotta nell'ambito delle attività in corso da parte della Regione sul canale Scolmatore. A seguito del ripristino verrà definito ll passaggio di competenze all'Autorità portuale regionale.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità