Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 03 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Davide Giri ucciso a New York, il dottorando italiano è stato accoltellato

Politica venerdì 27 agosto 2021 ore 08:40

"Sul problema sicurezza a Pisa Ceccardi tace"

Matteo Trapani (Pd)

Stoccata del capogruppo Pd Matteo Trapani all'indirizzo della europarlamentare, che nei giorni scorsi ha attaccato l'amministrazione della sua Cascina



PISA — "Apprendiamo che Susanna Ceccardi, dopo un lungo, e ben comprensibile, silenzio post elezioni, torna a parlare di sicurezza a Cascina, dimenticando i tempi in cui da Prima cittadina l’aveva abbandonata per occupare poltrone più comode", queste le parole di Matteo Trapani, capogruppo del Partito democratico nel consiglio comunale di Pisa.

"Parla di Cascina ma non si preoccupa di spendere neppure una parola sulla situazione che viviamo noi pisani quotidianamente da quando la Lega governa in Città. In campagna elettorale venne a raccontare che la Lega avrebbe risolto ogni problema, ed effettivamente in 3 anni sono riusciti a far precipitare Pisa alla 96esima posizione sulla sicurezza - ha ricordato Trapani -. Probabilmente l’On. Ceccardi sarà troppo impegnata per occuparsene ma vorremmo farle notare che non più di due settimane fa tre ragazzini, di cui uno minorenne, sono stati seguiti da tre uomini, minacciati con coltelli al petto e rapinati in Piazza Santa Caterina, nel cuore di Pisa. Questo, come i cittadini sanno, è solo uno dei tanti episodi che si sono verificati. Abbiamo avuto aggressioni, accoltellamenti, violenze, vetrine spaccate e furti in gran parte delle attività commerciali del centro ed è chiaro a tutti, specialmente ai titolari degli esercizi commerciali, che la situazione è fuori controllo e che è conseguenza una gestione fallimentare della sicurezza in città. Da tempo le associazioni di categorie chiedono risposte all'amministrazione che invece ha ben nascosto la sua assessora e chiuso il coordinamento con tutte le forze dell'ordine.

"Pisa non è stata qualificata, non sono stati fatti eventi diffusi per combattere la malavita, si sono forzate le mansioni della polizia municipale, mettendola in difficoltà - ha commentato il capogruppo del Pd -. E per chi, come l’intera giunta Conti, sostiene che il problema siano gli universitari, vorrei fare notare che è da quando la città si è svuotata - certo a causa della situazione in cui il Covid ci ha costretti, ma senza dimenticarsi delle politiche bigotte a cui siamo stati sottoposti - che la criminalità in città è aumentata. Questa situazione è diventata inaccettabile e il silenzio di questa giunta che prova a sviare con qualche inaugurazione o con qualche post dove si sponsorizza che è stata lavata una strada (servizio che viene svolto esattamente come in precedenza) rischia di danneggiare ancora più Pisa ormai vittima di violenza e di ordinanze che scontentano tutti senza risolvere i problemi". 

"Su questo tema - ha concluso Trapani - la senatrice leghista Legnaioli non ha mai detto e fatto nulla, probabilmente perché non vive a Pisa; ma se proprio deve fare un'interrogazione parlamentare – come dice – venga prima a vedere cosa succede nella nostra Città e poi faccia qualcosa, visto che è pagata anche per questo. Pisa non può continuare a farsi la nomea di una città insicura e degradata".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il bollettino sanitario fotografa la situazione sul fronte epidemico. Ecco la distribuzione delle nuove positività in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità