Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PISA11°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Attualità martedì 23 settembre 2014 ore 16:00

Peretola si allunga, "diventeremo il terzo polo"

La società che gestisce l'aeroporto di Peretola commenta la decisione di Enac. Il Pd regionale chiede l'intervento del Governo. Opposizione di Ferrucci



PISA — Enac ha annunciato che la nuova pista di Peretola sarà lunga 2.400 metri. Con buona pace del consiglio regionale, che nel Pit aveva stabilito a 2mila metri la lunghezza ma per la gioia di AdF, la società di gestione dello scalo di Firenze. ''Dopo tanti anni – commenta AdF – siamo vicini a vedere la luce dell'opera infrastrutturale più importante per lo sviluppo economico del territorio fiorentino e di fondamentale rilevanza strategica per il sistema integrato aeroportuale toscano, costituito come richiamato da Enac dagli aeroporti di Firenze e Pisa, che potrà ambire a diventare il terzo polo nazionale”. “Ribadiamo quanto deciso dagli organismi del Pd della Toscana e cioè l’appoggio al Pit approvato dal consiglio regionale”, scrive invece il responsabile organizzazione del Pd della Toscana Antonio Mazzeo che aggiunge: “La scelta di Enac è incomprensibile. Bisogna evitare in tutti i modi il rischio di squilibri del sistema aeroportuale toscano e dello sviluppo dei territori toscani. Siamo quindi al fianco della Regione per le iniziative che riterrà opportune. Nel frattempo auspichiamo che il Governo, per quanto nelle sue facoltà, intervenga e che Enac torni sulla sua scelta e svolga il suo compito di ente regolatore, rispettando la decisione della Regione a cui spetta la pianificazione urbanistica e di sviluppo del territorio”.

"Vanno seguite le indicazioni del Pit", è la posizione del capogruppo Pd in Regione Ivan Ferrucci che aggiunge "Gli strumenti di programmazione urbanistica e territoriale della Regione sono chiari: riteniamo che i 2mila metri siano la situazione più corretta ed equilibrata per il rispetto del territorio e in vista del sistema aeroportuale integrato di cui la Toscana ha bisogno e che vogliamo realizzare quanto prima. Chiedo che l'Enac ripensi alla sua scelta e mi auguro che anche il Governo intervenga avvalorando la nostra tesi". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corteo organizzato dal comitato Porta Fiorentina e dall'associazione Sguardo di vicinato ha sfilato da via Cattaneo fino in zona stazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca