Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 07 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
A Sanremo vince il rock dei Maneskin

Attualità martedì 09 gennaio 2018 ore 15:28

Arcigay in classe, polemica al liceo

Il liceo scientifico Ulisse Dini di Pisa

Ad invitare l'associazione a parlare di Hiv, durante le ore di autogestione, sono stati gli stessi studenti. Ma alcuni genitori hanno protestato



PISA — Polemiche sull'ora di autogestione al liceo scientifico Dini, dove a parlare in classe di Hiv gli studenti hanno invitato alcuni raprresentanti dell'Arcigay locale. La lezione è stata preceduta dalla visione del film The Normal Heart.

Le critiche sono arrivate dai genitori del "Comitato famiglia, scuola, educazione', che hanno definito l'Arcigay "un’associazione privata palesemente schierata e militante sulle tematiche omosessualiste".

“Siamo stati chiamati dai ragazzi per due incontri durante l’autogestione - ha spiegato a Gaypost.it Daniele Serra, presidente di Arcigay Pinkriot Pisa -. Il tema era quello della prevenzione in generale con un focus specifico su Hiv e Aids. Il programma prevedeva la visione del film e poi un momento di formazione e approfondimento con le nostre attiviste”. 

Serra esclude che in classe si sia parlato di “educazione sessuale e anticoncezionali", come asserito dai genitori, "argomenti che non abbiamo mai concordato con i ragazzi". "Il primo perché è talmente vasto e generico - ha specificato - che non può certo essere ridotto ad un paio di incontri. Il secondo perché non ce ne occupiamo come associazione”. 

Mentre l'incontro di ieri si è svolto regolarmente quello di oggi è saltato, a detta dei ragazzi a causa di "un problema logistico di disponibilità delle aule".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Sport

CORONAVIRUS