Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA23°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nespoli: «Io come la mia Inter, poche vittorie ma di gran cuore»

Cronaca giovedì 04 marzo 2021 ore 15:19

Controlli rafforzati con agenti in borghese

Da parte della Questura attenzione massima al contrasto del fenomeno dello spaccio nei vari quartieri, in collaborazione con i residenti



PISA — Su disposizione del Questore, nelle ultime 24 ore la Polizia di Stato ha intensificato i servizi finalizzati al contrasto della criminalità da strada, con particolare attenzione al fenomeno dello spaccio, impiegando pattuglie in borghese della Sezione criminalità diffusa della Squadra Mobile in supporto ai controlli ordinari degli agenti della Squadra Volanti.

Subito alcuni primi risultati. E' stata proprio l'azione di una di queste pattuglie in borghese, hanno fatto sapere dalla Questura, a portare alla denuncia di un 29enne marocchino, perché inottemperante rispetto all’ordine di allontanarsi dal territorio nazionale entro 7 giorni emesso nei suoi confronti a Gennaio dal Questore di Pisa perché sprovvisto di permesso di soggiorno. Nei suoi confronti sono state avviate anche le pratiche per la definitiva espulsione dal territorio dello Stato. 

Un’ altra pattuglia a bordo di un’auto civetta della Squadra Mobile, inoltre, dopo aver sottoposto a controllo in zona Piagge un pisano 51enne già noto per fatti di droga, ha proceduto con una denuncia nei suoi confronti per ricettazione, essendo stato trovato in sella ad uno scooter risultato rubato alcune settimane fa a Cisanello. 

La Squadra Volanti, infine, ha denunciato un 37enne tunisino per possesso di stupefacenti ai fini di spaccio, in quanto trovato in viale Bonaini 1,5 grammi di hashish. Perquisita anche la sua presumibile dimora, in un condominio di Porta Fiorentina spesso segnalato dai residenti, dove sono stati sequestrati un rotolo di cellophane, uno di stagnola e due bilance di precisione. Nei suoi confronti sono state anche avviate le pratiche per l'espulsione, tradottesi in pratica con l'accompagnamento al Centro di Permanenza e Rimpatrio di Gradisca d’ Isonzo (Gorizia).

Riunioni settimanali tra i dirigenti degli uffici operativi della Questura vagliano le segnalazioni dei cittadini, hanno specificato da via Lalli, pianificando per quelle che necessitano l’intervento delle Forze dell’Ordine mirati interventi, finalizzati al ripristino della legalità, adesso anche con poliziotti in borghese.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Diramata una allerta meteo in codice giallo per domani, domenica 1 Agosto. Temporali nella prima parte di giornata, poi vento forte e mareggiate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità