Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA15°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 21 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L’ala dell’aereo si danneggia in volo: ancora problemi negli Usa per un Boeing costretto ad atterraggio di emergenza

Attualità giovedì 30 novembre 2023 ore 19:00

Ex Ctp verso la riqualificazione

L'immobile in via Contessa Matilde diventerà una struttura "Dopo di noi". L’intervento finanziato con oltre 1,8 milioni di euro di fondi Pinqua



PISA — L'edificio che un tempo ospitava la sede Ctp in via Contessa Matilde sarà riqualificato. Il progetto esecutivo in linea tecnica, approvato dalla Giunta comunale, prevede il recupero dell’immobile per restituirlo all’uso pubblico attraverso la realizzazione di una struttura di tipo “Dopo di noi”. L’intervento è finanziato con oltre 1,8 milioni di euro di fondi Pinqua e i lavori dovranno concludersi entro il 31 Marzo 2026. 

L'edificio, nato come scuola, venne realizzato nei primi del 900. "Attualmente - spiega Il Comune- risulta semi abbandonato (è utilizzato solo in parte da alcune associazioni culturali) e in un precario stato di conservazione".

"In questi mesi – sottolinea il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Raffaele Latrofa - abbiamo approvato a ritmo serrato moltissimi progetti che presto andranno a gara e che nei prossimi due anni si trasformeranno in vere e proprie opere pubbliche realizzate, mantenendo fede agli impegni presi e senza perdere nessuno dei finanziamenti che ci siamo aggiudicati. Un risultato tutt’altro che scontato, del quale vado molto fiero. Nello specifico questo progetto si inserisce all’interno del Pinqua che coinvolge l’area di via Piave-via Rindi, ed è quindi legato alla qualità dell’abitare, in questo caso alla qualità dell’abitare delle persone disabili. Si prevede infatti di trasformare l’ex sede del Ctp in una struttura di tipo Dopo di Noi. Il progetto tiene però conto anche delle esigenze più volte emerse in questi anni di confronto con le famiglie delle persone che hanno una disabilità e che sono legate anche al 'Durante noi': per questo presenta diversi elementi innovativi che mirano a dare risposte a queste esigenze. Una volta terminata la riqualificazione della struttura sarà poi fondamentale l’attività che verrà svolta dall’assessorato alla disabilità che, in sinergia con le associazioni del territorio che si occupano di queste tematiche, dovrà garantire la gestione del fabbricato. Assessorato con il quale ho proficuamente lavorato in questi anni, prima con l’assessore Munno, con la quale abbiamo pensato il progetto, adesso con l’assessore Gambini".

L'idea è quella di realizzare degli alloggi sociali comunitari e progetti mirati all'autonomia, laboratori, ma anche di ambienti legati al lavoro e all’accoglienza familiare e turistica, una zona ristoro e spazi espositivi, in un ottica di autosostentamento della struttura che si trova a pochi passi da Piazza dei Miracoli in un’area dalla forte vocazione turistica.

Aspetto questo che, sottolinea il Comune, "Potrebbe rappresentare una risorsa per il funzionamento dell’attività attraverso la realizzazione di laboratori guidati, souvenir e oggettistica varia da offrire al turista di passaggio, favorendo l’integrazione e partecipazione nella società degli ospiti della struttura".

Per realizzare tutto ciò il progetto prevede una serie di interventi, alcuni dei quali comporteranno la modifica all’aspetto dell’immobile e legati principalmente alla risoluzione di problematiche di tipo strutturale, come la demolizione e la successiva ricostruzione delle porzioni di edificio poste a nord. Tra gli interventi previsti l'ingrandimento di alcune aperture al piano terra, il recupero della scala interna e l’inserimento di un ascensore per garantire la completa accessibilità dell’edificio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'innovativo modello messo a punto dall’Istituto di Biorobotica genera un elettroencefalogramma virtuale che determina l'avanzamento della malattia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Attualità

Attualità