QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°25° 
Domani 24°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 19 agosto 2019

Attualità martedì 07 marzo 2017 ore 10:11

I segreti del cervello

Alla Scuola Normale conferenza di Laura Cancedda, giovane ricercatrice che ha studiato i meccanismi neurologici di funzionamento



PISA — I meccanismi neurologici del funzionamento del cervello e di alcune malattie come la sindrome di down. E’ il tema che la giovane ricercatrice dell’IIT di Genova, Laura Cancedda, ha scelto per la sua conferenza alla Scuola Normale, a Pisa, in programma mercoledì 8 marzo nella Sala Stemmi del Palazzo della Carovana, in Piazza dei Cavalieri, con inizio alle ore 17.30.

La ricerca di Cancedda e del suo team si focalizza sui meccanismi alla base dello sviluppo del cervello in condizioni fisiologiche e in alcune patologie. Recentemente ha vinto il finanziamento Telethon alla carriera per la sua ricerca sulla sindrome di Down, ed è entrata a far parte dell’Istituto Dulbecco Telethon. Sempre per i suoi specifici studi sui meccanismi celebrali, ha conseguito un finanziamento da parte della comunità Europea per la ricerca di nuovi approcci terapeutici nella sindrome di Down.

Laureata in Chimica e tecnologie farmaceutiche all’Università di Genova, Laura Cancedda ha successivamente ricevuto il dottorato in Neurofisiologia alla Normale di Pisa. Dopo un’esperienza post-doc all’Università della California di Berkeley (USA), è rientrata presso l’IIT – Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, come direttore del laboratorio di neurofisiologia dello sviluppo.

“Il cervello umano – dice Cancedda - è un organo estremamente complesso che contiene un numero strabiliante (oltre 100 miliardi) di unità funzionali, i neuroni. Queste cellule comunicano fra loro attraverso segnali elettrici e chimici che regolano le funzioni dell’organismo, da quelle più elementari a quelle più complesse. La comprensione del cervello e del suo sviluppo rappresenta ancora oggi una delle grandi sfide della ricerca, ma anche un punto di partenza per capire le cause e disegnare possibili terapie per le malattie del sistema nervoso”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità