Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:20 METEO:PISA11°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Politica mercoledì 24 marzo 2021 ore 16:30

"Commissione d'inchiesta sul piano vaccinale"

Irene Galletti (M5s)

Ritardi, categorie prioritarie e organizzazione nel mirino della consigliera regionale Irene Galletti, capogruppo del Movimento 5 Stelle



PISA — “La Giunta regionale non può continuare a rimanere arroccata sulla narrazione di un piano vaccinale che procede al meglio, alimentando false aspettative e frustrazioni nei cittadini: la Toscana è invece pericolosamente indietro nella gestione delle vaccinazioni per causa di un sistema che ha troppe volte dimostrato di essere fallimentare”. Così Irene Galletti, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Toscana, nell’intervento di oggi in consiglio regionale.

“Alle richieste legittime delle opposizioni e dei cittadini sulle modalità operative e sulle tempistiche per accedere ai vaccini - ha sottolineato la consigliera pentastellata -, con giri di parole il Presidente Eugenio Giani ci fa intendere che il problema è l’impazienza dei toscani e la complessità di un piano ben congegnato che potremo capire solo a posteriori. Questa reazione temo lascerà ancora maggiore rabbia nelle persone e sfiducia verso il sistema sanitario, non capisco come si possa sottovalutare così l'aspetto psicologico e sociale di eventi come quello accaduto ieri sera, ultimo di una serie. Sarebbe secondo me molto più apprezzato riconoscere che il sistema di gestione ha delle falle su vari fronti e la regione sta cercando di riparare, magari spiegando anche come. I tagli nelle forniture certo sono una componente che mette in difficoltà il sistema, ma non si venga a dire che è l'unico".

“Le garanzie che ci vengono raccontate a ogni seduta non bastano né a noi, né alla popolazione che attende spiegazioni - ha concluso Galletti -, per questo chiediamo ancora a gran voce un coinvolgimento attivo del Consiglio regionale, che ricordiamo essere organo sovrano nel governo di ogni Regione. Anche la Toscana. Pertanto chiediamo che venga aperta, subito, una Commissione d'Inchiesta regionale, per mettere il Consiglio a conoscenza delle carenze strutturali e di pianificazione del piano vaccinale della Regione Toscana e permetterci un monitoraggio continuo, e anche la possibilità di contribuire con proposte. Una commissione composta da politici e tecnici, la cui funzione dovrà essere quella di risolvere i problemi di immediata gravità e urgenza, tenendo ben chiara la prospettiva di dare vita ad una nuova strutturazione del Sistema Sanitario regionale, per la gestione di medio-lungo periodo della pandemia. Sappiamo purtroppo che non è tutto riducibile a un problema di questi mesi, e dobbiamo prepararci a un'operatività analoga anche per il futuro”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna, per impedire che la madre si vaccinasse, avrebbe minacciato una giovane dottoressa. Il suo racconto attraverso la Fimmg di Pisa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità