QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 17 gennaio 2020

Attualità sabato 21 settembre 2019 ore 19:30

Giornata della protezione civile, i premiati

Addetti ai lavori e non, si sono distinti per coraggio, prontezza e altruismo: ecco a chi sono stati assegnati i premi Semeraro, Verdigi e Kinzica



PISA — 15esima edizione per la giornata della protezione civile, che si è svolta questa mattina in piazza Vittorio Emanuele- Ogni anno la manifestazione si chiude con la cerimonia di consegna di premi nati con lo scopo di promuovere, sviluppare e coltivare la crescita dell’impegno nell’ambito della Protezione Civile.

Il premio Paolo Semeraro per gli addetti ai lavori, quest’anno è stato assegnato alla squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di Pisa per l'elevato senso del dovere che l'ha spinta a fronteggiare le fiamme sul Monte Serra riuscendo, con grande professionalità, a mettere in salvo le strutture minacciate dall'incendio del 24 settembre 2018.

Il premio Marco Verdigi per i non addetti ai lavori, è stato assegnato a Benedetta Bianchi, per la prontezza e la grande lucidità mostrate nel trarre in salvo una coetanea nelle acque di Tirrenia il 27 giugno 2019.

Il premio internazionale Kinzica è stato consegnato ai familiari di Emanuele Crestini, per lo straordinario senso civico e lo spirito di sacrificio, altruismo e generosità dimostrati dal sindaco-eroe  in occasione dell’incendio che il 10 giugno 2019 ha colpito la sede comunale di Rocca di Papa.

Infine la Protezione Civile di Pisa anche quest’anno ha voluto consegnare un riconoscimento al Liceo Artistico dell’Istituto d’Istruzione Superiore Carducci di Volterra, per la grande creatività a professionalità con cui da oltre 10 anni sono realizzate opere artistiche di eccellenza e massima espressione dei valori della protezione civile.

Ad assegnare i Premi e coordinare la cerimonia l’assessore Raffaele Latrofa: "La giornata della Protezione Civile costituisce un appuntamento importante con la città, un’occasione per fare un bilancio delle attività del Sistema di Protezione Civile a Pisa e per renderne partecipe la popolazione - ha detto l'assessore- Nello spirito di collaborazione che caratterizza la Protezione Civile, ogni anno riuniamo le Forze dell’Ordine, il Corpo dei Vigili del Fuoco, gli Enti e le Associazioni di volontariato, per fare il punto sulla gestione delle emergenze e sul lavoro di prevenzione dei pericoli, condividendo con la cittadinanza i risultati raggiunti e le informazioni in merito alle campagne di sensibilizzazione portata avanti e ai servizi predisposti sul territorio durante l’anno. Il coinvolgimento della cittadinanza nelle esercitazioni, la dotazione di strumentazioni sempre più sofisticate, la diffusione sempre maggiore dei nostri strumenti di comunicazione delle allerte e delle emergenze, nonché la divulgazione dati da un’unica fonte di avvertimento, messi in atto dal nostro sistema di Protezione Civile, ci stanno consentendo sempre più di migliorare la tempistica d’intervento, diffondendo alla cittadinanza informazioni sempre più puntuali e capillari”.

“La giornata della Protezione civile, giunta alla XV edizione – ha dichiarato il sindaco Michele Conti - è l’occasione per poter vedere la rappresentazione plastica del lavoro di sinergia, collaborazione, coordinamento di una rete fatta di competenze, impegno e grande professionalità composta da oltre 40 enti, associazioni e numerosi volontari che in caso di emergenza organizzano le varie risposte sul territorio, nel resto del tempo lavorano sulla prevenzione dei pericoli. Un territorio come quello pisano che ha caratteristiche e conformità tali da richiedere un impegno quotidiano e di prospettiva, organizzato tramite un Piano di Protezione Civile: la presenza dell’Arno, ad esempio, pone il rischio degli allagamenti, l’estesa superficie boschiva del Parco di San Rossore quello degli incendi, la presenza aeroporto quella dell’incidente aereo, oltre al rischio neve e al rischio sismico”.

Presente all'iniziativa anche il prefetto Giuseppe Castaldo: “Bisogna continuare – ha commentato il Prefetto - a lavorare su previsione, pianificazione e prevenzione, soprattutto a livello locale, secondo un modello di collaborazione forte non solo nell’allertamento e nell’emergenza degli eventi dannosi ma, altresì, sul terreno della anticipazione delle misure e delle iniziative, per evitarne o ridurne le conseguenze”.



Tag

La dieta dopo le feste, i consigli del nutrizionista Migliaccio: «Grasso fresco va via presto»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Attualità