Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA20°28°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Donald Sutherland interpretò il gerarca fascista Attila nel film «Novecento» di Bernardo Bertolucci
Quando Donald Sutherland interpretò il gerarca fascista Attila nel film «Novecento» di Bernardo Bertolucci

Attualità giovedì 22 giugno 2023 ore 08:00

Lavori finiti, ecco la nuova piazza della Stazione

Completato l'intervento di riqualificazione che ha interessato l'intera area di fronte alla stazione. Il cantiere si sposta in viale Gramsci



PISA — Taglio del nastro per la riqualificata Piazza della Stazione. Terminato l'intervento di restyling, che ha interessato l'intera piazza e la sua fontana, riattivata nei giorni scorsi e che proseguirà con l'avvio, a fine Giugno, del cantiere in viale Gramsci, ultima fase dei lavori. I lavori di riqualificazione della piazza, iniziati lo scorso 29 Agosto, hanno riguardato l’area centrale dedicata al flusso di passeggeri a piedi, l’area ovest che ospita la zona parcheggi e sosta per taxi a cui si accede da via Mascagni, e infine l’area est che da oggi torna ad ospitare il capolinea dei bus di Autolinee Toscane.

A presentare la piazza rinnovata, il sindaco di Pisa Michele Conti, il vicesindaco con delega ai lavori pubblici Raffaele Latrofa, l’assessore alle tradizioni della storia e dell’identità di Pisa Filippo Bedini, insieme al progettista e direttore dei lavori Fabio Daole. Tra le autorità cittadine presenti, oltre agli esponenti della Giunta comunale, i rappresentanti di Autolinee Toscane, per l’Università di Pisa il Delegato ai rapporti con il territorio Marco Macchia, una rappresentanza dei Marinai d’Italia, rappresentanti di forze dell’ordine e ditte impegnate nei lavori (Cemes Spa, Cld Strade Srl e Impresa Forti Spa).

In occasione dell’inaugurazione, sono stati nuovamente esposti in piazza i vessilli che rappresentano le insegne storiche cittadine: le bandiere, 6 in tutto (4 in rappresentanza dei quartieri medievali e 2 per la Repubblica pisana), accoglieranno i turisti in arrivo, con i simboli della storia, delle tradizioni e dei quartieri storici cittadini.

“Con il completamento della piazza della Stazione - afferma il sindaco Michele Conti - abbiamo tracciato un passo decisivo verso la fine del grande intervento di riqualificazione della principale porta di accesso alla città. La Stazione centrale riveste un’importanza strategica per la città, rappresentando il biglietto da visita per i 18 milioni di viaggiatori che transitano da qui ogni anno, tra turisti, lavoratori pendolari e studenti che frequentano la nostra città, con un passaggio di circa 50mila utenti ogni giorno. Un flusso enorme di passeggeri, quasi 4mila in un’ora, che ci ha portato a privilegiare nella piazza ampi spazi per il movimento degli utenti in entrata e in uscita, come avviene nelle stazioni delle principali città europee, che devono risultare funzionali al passaggio e all’accesso sia allo scalo ferroviario che ai servizi collegati, con grande attenzione alla sicurezza, grazie alla realizzazione di un potente impianto di illuminazione a led di ultima generazione, e al decoro urbano, come dimostrano la fontana restaurata e tornata in attività, le isole verdi e floreali con decorazioni floreali identitarie e le bandiere con le insegne storiche cittadine. Nell’intervento di riqualificazione che a breve si sposterà in viale Gramsci saranno create isole verdi con doppi filari di alberature, (mantenendo quelle attualmente presenti), integrate con il sistema delle sedute, che consentiranno di dare vita ad una zona ombreggiata e riparata, rivolta allo stazionamento degli utenti in attesa. Una vera e propria trasformazione del viale Gramsci, che, grazie alle nuove aree pedonali esterne ai loggiati, si trasformerà, da luogo di passaggio, in zona di sosta e ristoro, in grado di riportare decoro nell’area e dare forte impulso al miglioramento dell’offerta commerciale nel quartiere della stazione.”

“Ringrazio gli uffici comunali – ha proseguito il vicesindaco Raffaele Latrofa - che hanno reso possibile la realizzazione di questa grande opera che sarà completata con la riqualificazione di viale Gramsci entro fine settembre. Qui opereremo una completa rivoluzione delle gerarchie attuali, che darà priorità agli spazi pedonali, con grandi marciapiedi laterali inseriti in un unico percorso che collega la Stazione con piazza Vittorio Emanuele, in modo da favorire il transito e la sosta di cittadini, turisti e pendolari, e limitare alla parte centrale del viale la circolazione dei veicoli. Tutti gli interventi sono stati progettati secondo criteri completamente accessibili e inclusivi, senza barriere architettoniche, con percorso pedonale protetto per l’accesso alla piazza. È stato inoltre inserito il percorso accessibile tattile plantare per non vedenti e ipovedenti che consente la fruizione con l’utilizzo di sistemi tecnologici altamente innovativi, che inviano messaggi acustici all’utente tramite il bastone tecnologico. L’inaugurazione di oggi è importante perché dimostra come, in piena continuità con il precedente mandato amministrativo, nei prossimi 5 anni continueremo a portare avanti i progetti avviati e a realizzare tante opere pubbliche di rigenerazione urbana che la città attende”.

“Abbiamo voluto posizionare in questa piazza – ha aggiunto l’assessore Filippo Bedini - i pennoni dove sono issate le bandiere con la croce pallata e l’aquila imperiale, che simboleggiano la nostra città, e quelle che rappresentano i quattro quartieri medievali di Ponte, Mezzo, Fuori Porta e Chinzica, recuperate in questi anni. Un segnale che abbiamo voluto dare come amministrazione a chi giunge in città, per fargli comprendere fin da subito di essere arrivato in un luogo ricco di storia e di identità.”

L’opera di riqualificazione, che fa parte del progetto Binario 14, è stata finanziata con i fondi del Bando Periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’importo di 2 milioni e 31.360 euro, a cui si sono aggiunti 176.640 mila euro provenuti dagli oneri di urbanizzazione. Inoltre, a seguito dell’aggiornamento del progetto richiesto da Sistemi Urbani FS e alla nuova pubblica illuminazione a led a 2700K di nuova generazione, l’Amministrazione Comunale ha finanziato una variante in corso d’opera per un importo di oltre 390mila euro.

"Un volta terminata anche l’ultima parte dell’intervento - spiega il Comune di Pisa- la riqualificazione consentirà di creare una grande piazza pedonale direttamente collegata al Viale Gramsci senza la frattura urbana dell’attuale viabilità, generando uno spazio urbano aperto, accessibile e condiviso da tutti i fruitori. I lavori riguardano nuovi arredi urbani, riqualificazione degli spazi esistenti, ripensamento della viabilità, realizzazione di nuove pavimentazioni, nuova illuminazione a led, grande attenzione al decoro urbano della piazza. Più nello specifico l’intervento prevede una viabilità centrale al posto dell’attuale aiuola spartitraffico, e la realizzazione di due grandi marciapiedi laterali, che consentiranno ai pedoni di muoversi dalla Stazione lungo viale Gramsci attraverso un unico spazio pedonale. Verrà creata così una grande spazio urbano unitario accessibile e sicuro che, collegandosi a piazza Vittorio Emanuele II, trasformerà l’area nella più grande piazza della città che si connette alla città storica".

Per quanto riguarda il verde, nella piazza sono state create isole verdi con arbusti perenni e fioriture stagionali che ricreano, come elementi floreali decorativi, il nome di Pisa e il simbolo della Croce Pisana nei colori rosso-bianco. Nell’ultimo intervento in viale Gramsci verranno disposti 4 filari di alberature (mantenendo i due filari attualmente presenti) integrati con il sistema di sedute e arredi urbani all’interno dei percorsi pedonali, in modo creare una zona di sosta e stazionamento dei pedoni in arrivo dalla Stazione.

Nelle aree laterali della piazza si trovano da un lato la zona dedicata a parcheggi e sosta taxi e il capolinea degli autobus. Nell'area ovest sono stati realizzati complessivamente 14 posti auto per sosta breve, 2 posti auto accessibili ai portatori di handicap, 3 posti per Kiss & Ride, 82 posti bici, oltre alla realizzazione del percorso autonomo ed esclusivo per i taxi, con una nuova corsia di sorpasso in modo tale da ottimizzare le fermate per gli utenti e snellire il traffico. Mantenute, infine, le aree per il bike sharing.

L’area est ospita un rinnovato terminal urbano con fermate e stalli dedicati alle singole linee. Tutte le fermate sono attrezzate con paline elettroniche che, a breve, forniranno informazioni in tempo reale sui tempi di attesa del bus. L’area è dotata di una seduta lunga 30 metri che circonda l’isola verde per permettere l’attesa degli autobus. L’Amministrazione Comunale sta lavorando con la Soprintendenza di Pisa, per progettare due pensiline, una per l’area taxi e una per l’area autobus, da inserire nella piazza a progetto finito, per consentire agli utenti in attesa di ripararsi in caso di pioggia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Code chilometriche questa mattina lungo la strada di grande comunicazione. L'impatto è avvenuto in direzione mare tra un camion e un'auto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità