Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:34 METEO:PISA12°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri a Roma e assalto alla Cgil, Lamorgese contestata alla Camera

Attualità giovedì 21 settembre 2017 ore 09:58

Licenza sospesa alla discoteca Pappafico

Stop di 20 giorni dopo un sopralluogo dei vigili del fuoco. La titolare contesta il provvedimento: "Nessuna colpa se non quella di lavorare molto"



PISA — Il Comune ha sospeso per 20 giorni la licenza di pubblico trattenimento alla discoteca Pappafico di Marina di Pisa. Il provvedimento è stato preso dopo alcuni sopralluoghi da parte di carabinieri e dei vigili del fuoco, che hanno evidenziato, secondo quanto riportato nell'atto pubblicato sull'albo pretorio "Gravi carenze strutturali ed impiantistiche riscontrate all’interno dei locali e delle aree adibite a discoteca".

Ma la titolare del locale Antonella Valenzuela contesta la sospensione della licenza da parte del Comune, con una lettera alla stampa dove afferma

"I controlli fatti dai vigili del fuoco durante la stagione estiva sono stati effettuati sulle aree nord-sud esterne, mentre l'interno non era in funzione, per questo non capiamo per quale motivo debbano sospendere temporaneamente la nostra regolare licenza da ballo".

"Il Pappafico  - aggiunge Valenzuela nella nota - risiede nella zona del Parco di Migliarino San Rossore e Massaciuccoli dove il piano di gestione è ancora quello redatto dall'architetto Cervellati".

"È stato presentato ricorso  - sottolinea l'imprenditrice - in quanto si sono prese a riferimento norme tecniche recenti, non applicabili al caso in esame, tenuto conto che la licenza è stata rilasciata circa 20 anni fa. Non essendo intervenute modifiche sostanziali non vi è l'obbligo di adeguarsi alle norme più recenti. Solo su scelta volontaria del titolare questo sarebbe possibile".

"Garantiamo a tutti i nostri affezionati clienti che andremo a fondo in questa storia  - conclude Valenzuela- e che non passeremo sotto silenzio una situazione vergognosa, che rischia di avere senza il benché minimo motivo ripercussioni su un locale che non ha nessuna colpa, se non quella di lavorare molto".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il motociclista, cosciente all'arrivo dei soccorsi, è stato assistito dal personale sanitario e trasportato in codice rosso a Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Bruno Renato Mariotti

Domenica 17 Ottobre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità