Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PISA21°29°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Metsola ricorda Sassoli e l'Aula applaude: «Ho promesso di rendere onore alla sua eredità»
Metsola ricorda Sassoli e l'Aula applaude: «Ho promesso di rendere onore alla sua eredità»

Attualità martedì 09 luglio 2024 ore 07:00

Niente barche al Gombo, è polemica

Massimo Bacherotti e Federico Pieragnoli

Per evitare che venga vietato ai diportisti di usufruire delle acque di fronte al Gombo Massimo Bacherotti ha chiesto da un tavolo di concertazione



PISA — Il polo della nautica pisana è rappresentato da più di 30 aziende che operano nell’indotto nautico, dalla vendita di nuove imbarcazioni al loro refitting, oltre che, naturalmente, dalle società di cantieristica del Canale dei Navicelli e dal porto turistico di Marina di Pisa, il tutto che fa navigare oltre 2000 imbarcazioni.

"Oggi questo polo soffre una situazione che non può in alcun modo restare senza soluzione - ha dichiarato con preoccupazione Massimo Bacherotti, presidente dell'Associazione Porticcioli Arno di Confcommercio - mi riferisco alla capillare e forte azione di controllo e limitazione che le autorità marittime stanno attuando lungo tutta la linea di costa del nostro litorale, e con più precisione alla chiusura totale ai diportisti nella zona del Gombo".

"Noi rappresentiamo il comparto nautico, non vogliamo e non possiamo permetterci il lusso di restare fermi a guardare - ha aggiunto - la nostra proposta è quella di istituire un tavolo di concertazione, condiviso tra tutti i soggetti coinvolti, con cui affrontare alla radice il problema della fruizione del nostro mare, così fondamentale per il settore nautico e per l'intera economia del territorio".

Una situazione che, anche per il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa, Federico Pieragnoli, danneggia i diportisti. "Un'ordinanza del 2007 della Capitaneria di Porto di Livorno prevede che nel periodo compreso tra il 1° Maggio e il 30 Settembre sia vietato navigare e ancorare entro i 250 metri dalla spiaggia - ha detto - le aree protette esistono un po’ ovunque, in Sardegna, in Corsica, al Giglio, non si capisce per quale motivo gli unici penalizzati debbano essere i diportisti che scelgono il litorale pisano.

"Naturalmente, tutto questo, nel rispetto della sicurezza e dell'ambiente, ma anche salvaguardando l'effettiva possibilità di una fruizione ordinata dell'area del Gombo - ha concluso - tra l'altro in perfetta coerenza con il progetto di navigabilità dell'Arno, da noi promosso e realizzato dal comune di Pisa, che è ormai giunto alle sue fasi finali, che a queste condizioni rischia seriamente di naufragare".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le musiche di Battiato, Battisti, Dalla e Carrà assieme a Sandy Marton e Tracy Spencer saranno i protagonisti di tre date del cartellone di Marenia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità