Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:37 METEO:PISA20°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 16 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Addio a Piero Angela, il figlio Alberto: «È stato come vivere con Leonardo da Vinci»

Attualità lunedì 15 novembre 2021 ore 18:00

Nuovo anno accademico nel segno della ripartenza

Taglio del nastro alle attività didattiche e di ricerca con il ministro all'istruzione Patrizio Bianchi. Il sindaco: "Pisa pronta a fare la sua parte"



PISA — La Scuola Normale superiore ha inaugurato oggi il nuovo anno accademico. Hanno preso parte alla cerimonia, che si è svolta al palazzo della Carovana, il ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, il sindaco di Pisa Michele Conti e il direttore della Scuola Luigi Ambrosio.

"In un grande piano di ripartenza del Paese- ha detto il sindaco Conti- la scuola e la formazione devono avere un ruolo primario, ritengo che questa sia la direzione giusta da percorrere tutti insieme". 

"Il Governo, tutte le istituzioni, compresi gli enti locali – ha proseguito il sindaco - sono impegnati nella grande sfida di impiegare bene e velocemente le risorse del Pnrr. E Pisa, senz’altro, può giocare un ruolo importante in questa partita disponendo di eccellenze nell’alta formazione, che non si trovano in una condizione di isolamento, poiché la città e la provincia sono costellate di istituti superiori di primo e secondo grado che, insieme alle scuole primarie e agli asili, rappresentano l’intera filiera della formazione delle giovani generazioni. Su di loro abbiamo il dovere di investire, come ha già dichiarato il Ministro dell’Istruzione che ha annunciato bandi per riforme e investimenti sulla scuola. La nostra Amministrazione comunale, in questi primi tre anni di mandato, ha investito 7,6 milioni di euro sugli edifici scolastici, per garantire sicurezza e spazi adeguati. Molto c’è ancora da fare e siamo fiduciosi che le risorse che arriveranno dai bandi ministeriali daranno un grande impulso a questa operazione di rinnovamento".

Il sindaco di Pisa Michele Conti

Conti si poi soffermato sulla classifica relativa alla qualità della vita, diffusa nelle scorse ore. "La graduatoria di Italia Oggi sulla qualità della vita 2021, vede Pisa piazzarsi al 25esimo posto nella classifica generale che riguarda le 107 province italiane, guadagnando ben 11 posizioni rispetto al 2020. Di questa classifica, che valuta tutti gli ambiti, una parte importante è riservata a istruzione e formazione, una dimensione che riguarda la capacità di generare quel capitale umano che è precondizione per una società consapevole e competitiva, favorendo una maggiore specializzazione in produzioni ad alto valore aggiunto con evidenti benefici per la comunità. Pisa si configura come vera e propria cittadella universitaria che fa dell’offerta d’istruzione a elevata specializzazione uno dei principali punti di forza per l’attrattività. Il nostro impegno è quello di valorizzare questa caratteristica puntando sulla vivibilità della città in cui natura, cultura e storia si intrecciano rappresentando una dimensione ideale per le attività di studio e ricerca che da qui dialogano con il mondo intero. Ma dobbiamo impegnarci tutti insieme per investire sulla formazione e sul mondo dell’istruzione a tutti i livelli".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 2.240 gli enti della regione che hanno ricevuto una donazione dai contribuenti tramite al dichiarazione dei redditi 2021
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Lavoro