Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:57 METEO:PISA10°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Casellati contro Santangelo (M5S): «Lei è un grande maleducato, io l'ammonisco

Politica martedì 06 luglio 2021 ore 19:00

Piazza del Duomo, l'ordinanza anti bici è sospesa

La manifestazione di Fiab in piazza del Duomo

Lo ha reso noto l'assessore alla mobilità, Massimo Dringoli, rispondendo ad un question time presentato dal consigliere Francesco Auletta (Dic)



PISA — L'assessore Massimo Dringoli, rispondendo ad un question time presentato dal consigliere Francesco Auletta (Diritti in Comune), ha reso noto che sarà sospesa l’ordinanza con cui il Comune aveva imposto per biciclette e monopattini il divieto di transito in piazza dei Miracoli, limitatamente ad alcune fasce orarie. Un divieto che aveva suscitato numerose proteste, con tanto di manifestazione dal parte di Fiab Pisa in piazza del Duomo.

"Per questa ordinanza non si prevede il ritiro ma la sospensione - ha puntualizzato l'assessore -. La motivazione dell'ordinanza, io ho avuto l'occasione di spiegarla tante volte, è esclusivamente dovuta all'equiparazione che la legge fa fra biciclette e monopattini elettrici. Purtroppo, i monopattini elettrici possono essere controllati con sicurezza se vengono presi a noleggio, perché automaticamente gli viene limitata la velocità quando entrano in certe zone o addirittura annullata. Ma per quelli che sono di proprietà, che oltretutto non hanno neanche la targa, ci sono sì delle norme che vanno rispettate ma purtroppo non sono per niente controllabili e sono, oggettivamente, pericolosi".

"Allora - ha aggiunto Dringoli -, non è che viviamo sulla luna (si sa benissimo tutti si può andare in bicicletta in piazza del Duomo, specialmente ora), ma bisogna trovare il modo di differenziare il traffico delle biciclette da quello dei monopattini. La legge sembra che non lo consenta, perché fa questa equiparazione, però non si sa fino a che punto l'equiparazione va spinta. Quindi la sospensione dell'ordinanza è dovuta, giustificata, dal fatto che si vuol approfondire questa differenziazione fra monopattini e biciclette". 

"Si guarderà di codificare questa differenza e, se non sarà possibile - ha concluso l'assessore -, una soluzione potrebbe essere anche quella di istituire anche in piazza del Duomo una corsia ciclabile in cui potranno andare anche i monopattini, ma ci sarà senz'altro meno rischio per tutti i turisti che affolleranno il resto della piazza. Quindi queste sono le motivazioni che hanno indotto a sospendere, per il momento, l'ordinanza di divieto alle biciclette, in attesa di vedere si potrà ritirarla e farne una nuova di altro tipo, oppure vedere come si può realizzare quello che noi vorremmo: fare in modo che non ci sia rischio per i turisti, non da parte delle biciclette ma da parte dei monopattini".

"Non è la prima volta che si tenta di limitare il transito nella Piazza - ha commentato Auletta -, ma anche questa volta la forza della ragione di chi sostiene che la Piazza deve restare parte della città e dei suoi abitanti ha fortunatamente prevalso. Insieme alle associazioni ambientaliste, in particolare la Fiab Pisa, abbiamo ribadito le tante ragioni contro questa scelta folle, su tutte il pericolo che avrebbero corso i ciclisti (bambini in particolare) cercando alternative in via Contessa Matilde e in via Bonanno Pisano".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un servizio da anni sperato e invocato dai residenti del litorale. Il cantiere, partito in questi giorni, dovrebbe durare 6 mesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cultura

Cronaca

Attualità