Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:37 METEO:PISA10°18°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Cronaca mercoledì 24 maggio 2017 ore 13:35

I cinesi li fanno, i senegalesi li vendono

La Finanza ha smantellato un'organizzazione dedita alla contraffazione di orologi di grandi marche poi messi in commercio a Pisa, Firenze e Pistoia



PISA — La guardia di finanza ha smantellato un sodalizio criminale tra la Cina e l'Italia per la contraffazione di orologi delle grandi marche. I pezzi arrivavano dalla Cina e venivano assemblati in un laboratorio clandestino a Pisa. Una volta completata l'operazione, gli orologi venivano venduti al dettaglio nelle più rinomate aree turistiche della Toscana da venditori senegalesi.

L'operazione Just in time ha permesso di identificare i responsabili dell'assemblaggio e dello smercio e si è conclusa oggi con 6 denunce e altrettante misure cautelari per il reato d’associazione per delinquere finalizzata all’introduzione nello Stato ed al successivo commercio di prodotti contraffatti.

Nel corso delle attività è stato individuato e smantellato un laboratorio clandestino, al cui interno si provvedeva all’assemblaggio delle componenti contraffatte provenienti dalla Cina. All'interno dell'edificio sono stati sequestrati oltre 124mila orologi, o parti di essi, 89.529 etichette e utensili utili a far apparire gli orologi come il prodotto di prestigiose aziende.

E’ stata così sottratta all’organizzazione un’ampia fetta del mercato del falso presente nelle province di Pisa, Firenze e Pistoia. Infatti, secondo le stime sulle importazioni effettuate dal capo dell’organizzazione, in un solo anno solare, il sodalizio avrebbe immesso in commercio, oltre 32mila orologi falsi, con un guadagno complessivo pari a oltre 560mila euro che avrebbe permesso ai rivenditori di realizzare oltre un milione di euro.

Aoltanto dal novembre 2014 al giugno 2016 in Toscana sono stati immessi 6mila orologi, commercializzati dallo stesso gruppo criminale attraverso  importazioni settimanali dalla Cina.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità