Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:07 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Attualità venerdì 25 ottobre 2019 ore 15:30

Sicurezza sui bus, la Ctt Nord resta al palo

"Non è in grado di dare attuazione al proprio progetto" ha detto l'assessore Ceccarelli, annunciando lo stanziamento di 300mila euro per altre società



PISA — Saranno presto realtà le misure per aumentare la sicurezza a bordo dei bus toscani, finanziate dalla Regione Toscana grazie a interventi specifici collegati a 'Muoversi in sicurezza', ma non sugli autobus della Ctt Nord.

'Muoversi in sicurezza' è il progetto ideato per contrastare episodi di violenza e vandalismo a bordo dei mezzi pubblici toscani, a tutela sia dei viaggiatori che del personale delle aziende di trasporto. La Regione ha accolto le proposte presentate da One s.c.a.r.l. (ed in particolare da Tiemme e Ataf&Li-nea, aziende parte del consorzio) per un totale di 300mile euro.

"Grazie a queste risorse - ha spiegato l'assessore regionale alla mobilità Vincenzo Ceccarelli - saranno attivati maggiori servizi di sorveglianza e gli utenti del trasporto pubblico, e con loro anche gli autisti e i controllori, potranno vedere presto anche sui bus, figure analoghe agli addetti alla protezione aziendale in servizio sui treni. Purtroppo ci sono aree della Toscana che non potranno beneficiare da subito di questi servizi aggiuntivi in quanto una delle aziende, CTT Nord srl, ci ha comunicato che nonostante gli impegni presi non è in grado di dare attuazione al proprio progetto".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allarme è scattato quando nel complesso militare di San Piero a Grado si è udito uno sparo. L'ipotesi più accreditata è il suicidio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità