Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:39 METEO:PISA12°17°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Stupro o sesso consenziente? Alcol, chat, testimonianza. Cosa dicono i giudici che i nostri figli devono sapere

Attualità sabato 10 aprile 2021 ore 17:30

"Cari soci pubblici non c'è più tempo"

Aereo in partenza dall'aeroporto Galilei

La consigliera Olivia Picchi (Pd) mette in guardia sulle modifiche allo statuto di Toscana Aeroporti proposte da Cai Spa, socio di maggioranza



PISA — Entro il 23 Aprile i soci di Toscana Aeroporti Spa dovranno presentare le liste dei candidati per il rinnovo della società che gestisce gli scali Galilei di Pisa e Vespucci di Firenze Peretola, in vista dell'assemblea prevista per il 18-19 Maggio. Una volta rinnovato il Cda, i soci saranno chiamati anche a votare un modifica allo statuto richiesta dal socio privato di maggioranza, Corporacion America Italia Spa, che gli consentirebbe di ottenere un maggior numero di membri nel Cda a partire dalle elezioni del 2024 (lo avevamo anticipato qui: Cda Toscana Aeroporti, Cai vuole più consiglieri).

"Attualmente - osserva in proposito la consigliera comunale Olivia Picchi (Pd) - è previsto che dei 15 consiglieri di amministrazione, 9 siano eletti dalla lista che riporta la maggioranza dei voti e gli altri 6 dalla lista o dalle liste di minoranza. La nuova proposta, motivata per "consentire una rappresentanza dei soci all’interno del Consiglio di Amministrazione della Società più proporzionale rispetto alle partecipazioni detenute", prevede che la lista di maggioranza possa eleggere da un minimo di 9 a un massimo di 13 consiglieri, a seconda della percentuale di voti ottenuta. Conseguentemente, i consiglieri di minoranza possono variare da un massimo di 6 a un minimo di 2, e naturalmente qualora fossero divisi in più liste sarebbero ancora più frammentati".

"Ad oggi Corporacion America Italia ha il 62.8% del capitale - segnala Picchi - e quindi con la nuova modalità di elezione è già sicuro che avrebbe 11 consiglieri, che salirebbero a 12 qualora (come nel 2018) la lista fosse sostenuta anche da Sogim che ha il 5.79% (totale: 68.07). Se poi questa percentuale (a causa di qualche assenza dal voto, o per voto a favore di qualche socio minore) raggiungesse il 70% (basta un 1.9% in più) i consiglieri di maggioranza sarebbero 13 su 15. Specularmente è quindi già sicuro che con questa modifica di statuto i consiglieri di minoranza sarebbero al massimo 4, ma potrebbero facilmente ridursi a 3 se non addirittura 2.
Inoltre non è vero che il nuovo meccanismo di voto è "più proporzionale rispetto alle partecipazioni detenute" in quanto il 62,8% di 15 consiglieri è 9 (e non 11) e il 68.07% è 10 (e non 12)".

"Siamo di fronte a un non celato tentativo di escludere e ridurre al minimo la parte pubblica - sono le amare conclusioni della consigliera di minoranza -, quella parte di minoranza che, pur con tutti i suoi limiti, pone a TA esigenze appunto "pubbliche": la tutela dei posti del lavoro, gli investimenti sul territorio... per citarne due. Una società privata, che dopo aver raccolto i frutti dell'ottima gestione pubblica, sfruttato tutte le interlocuzioni possibili a tutela dei propri investimenti forte del ruolo e della forza lavoro occupata, adesso nei fatti (NON) ringrazia e saluta, dicendo che adesso si può fare a meno di Regione, Comuni, Province etc.". 

"Mi chiedo se ci sia consapevolezza di quello che sta accadendo - conclude Picchi -, visto che di tutto questo, noto da giorni, nel famoso "patto del cacciucco" non se ne parla, e non una parola si è levata sulla modifica statutaria e sulla vendita di THA dai due Sindaci "soci", né dalla Regione stessa. Temo che, mentre si discute se e come fare la pista a Firenze si sta compiendo qualcosa di più grande e che potrebbe essere irreversibile con conseguenze disastrose per il nostro territorio. Come dicevano i Pink Floyd in Time "E poi un giorno scopri che ti sei lasciato dietro dieci anni, nessuno ti ha detto quando correre e hai perso lo sparo di partenza". Il 18 e 19 Maggio si gioca LA partita con TA, mi auguro che vi si giunga preparati e consapevoli, altrimenti, sempre parafrasando i Pink Floyd "il sole ormai sta tramontando... e noi siamo sempre più vecchi, col fiato corto e vicini alla parola FINE"".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Migliaia di pisani hanno imparato a guidare grazie all'autoscuola Galileo. Franco Paolini, detto Paolo, fu anche un animatore di "Radio Scalino"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Monica Nocciolini

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Renzo Maltomini

Domenica 09 Maggio 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità