Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:15 METEO:PISA16°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Politica martedì 07 giugno 2022 ore 11:15

"I Comuni costretti ad aumentare la Tari"

Raccolta dei rifiuti

Circa la tassa sui rifiuti, il segretario Pd Leonardo Ulivieri ricorda che il Comune ha stanziato 500mila euro e chiede spiegazioni a Retiambiente



SAN GIULIANO TERME — "È una triste realtà: i Comuni sono costretti ad approvare forti aumenti alle tariffe Tari senza potersi opporre". Così Leonardo Ulivieri, segretario dell'Unione comunale del Partito Democratico di San Giuliano Terme, secondo cui "Retiambiente deve a tutti delle spiegazioni".

Leonardo Ulivieri

"Martedì 31 Maggio - ha spiegato il segretario dei dem sangiulianesi -, termine ultimo per l'approvazione del Pef, il Piano economico finanziario trasmesso da Retiambiente (con il quale, tra le altre cose, si stabiliscono le tariffe della Tari), il nostro Consiglio comunale è stato costretto ad approvare un aumento dell'8.6% delle tariffe Tari. Un aumento compensato in parte da stanziamenti dalle casse comunali ma che è comunque un ulteriore aggravio per le famiglie, già provate dai rincari post pandemia del prezzo dell'energia e non solo. Ma non potevamo fare altrimenti". 

"Non approvare il Pef è impossibile - ha proseguito Ulivieri -, si rischierebbe di mettere in crisi il bilancio comunale o di veder sospeso il servizio di raccolta. Sindaco e Giunta hanno fatto l'impossibile per ampliare le agevolazioni, aggiungendo a quelle già previste dal regolamento per le fasce più deboli e le famiglie con disabili, ulteriori 500mila euro per famiglie e imprese. Ma è un cane che si morde la coda. Oltre a passare l'idea generale che sia il Comune (che emette le bollette e recupera i crediti) ad aumentare le tariffe, si rischia che sempre più famiglie in difficoltà non paghino le tasse nemmeno con le agevolazioni previste. E mancheranno sempre più soldi: come faremo, allora, visto che già adesso gli aumenti sono i massimi possibili previsti dalla legge?"

"Molte amministrazioni comunali - ha quindi ricordato Ulivieri - hanno chiesto a Retiambiente e ai loro amministratori delle spiegazioni. Perché questi aumenti? Perché non è possibile fermare questa tendenza? Perché la gestione dei rifiuti, evidentemente, non funziona? Domande rimaste senza risposta. Piani economici finanziari inviati per l'approvazione a poche ore dalla scadenza, senza dare la possibilità di replica o di correzioni. È un monopolio. 

Per Ulivieri "i Comuni e la politica dovrebbero far rete per scardinarlo, per cambiare le norme che ci hanno portato qui, per accelerare davvero le opere di gestione circolare dei rifiuti. E farlo ora, non dopo che gli aumenti portino le bollette a cifre insostenibili. Altrimenti ogni Comune dovrà pensare per sé. Da un lato, vorremmo evitare di togliere le agevolazioni già previste per le fasce più deboli, che porterebbe quindi tariffe maggiorate alle famiglie dei disabili, agli invalidi e ai redditi bassi, andando così a recuperare risorse. Allora l’altra strada percorribile potrebbe essere la riduzione dei servizi di raccolta, l'eliminazione del servizio di spazzamento delle strade e quanto necessario a ridurre la spesa e abbassare così la tariffazione. Ma i rifiuti staranno più in casa, aumenteranno gli abbandoni sul territorio. Tutte situazioni che vorremmo assolutamente evitare, per il bene di tutti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lutto per la scomparsa di Anna Di Milia Tongiorgi, Cavaliere della Repubblica Italiana e fino al 2021 presidente dell’associazione Non più Sola
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Cronaca