Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il portuale di Trieste no vax che protestava contro il Green pass, ora è intubato: «Ho i polmoni distrutti, sono pentito»

Attualità venerdì 06 luglio 2018 ore 07:46

Lavori a Pontasserchio, "Sicurezza prima di tutto"

La Provincia spiega che non potevano più essere procrastinati i lavori sul ponte del Serchio e che l'opera proseguirà spedita



SAN GIULIANO TERME — Sono iniziati regolarmente lunedì 2 luglio i lavori sul ponte di Pontasserchio-Vecchiano sulla SP 30 per consentire la riparazione delle componenti strutturali dell’impalcato.

"L’intervento di chiusura al transito, come più volte ricordato" - spiega la Provincia, che ha la titolarità dell'opera - "E' reso necessario per garantire la sicurezza dell’infrastruttura e, quindi, l’incolumità dei cittadini nell’attraversamento del ponte, stanti le condizioni rilevate per lo stesso".

Rispetto a soluzioni alternative per garantire la viabilità, i tecnici della Provincia - come già comunicato nell’Assemblea pubblica nel Comune di Vecchiano dello scorso 28 giugno - hanno "Verificato per tempo l’impossibilità per motivi tecnico-ambientali sia di ricorrere alla tipologia di ponte Bailey (per altro data la distanza tra i due argini la situazione è molto diversa da quella di Cascine di Buti), sia di ricostruire un nuovo ponte affiancato, per il quale sarebbero occorsi tempi, costi e rispetto di prescrizioni idrogeologiche di realizzazione molto difficilmente sostenibili.

Stante la necessità di intervenire e la valutazione delle alternative, insieme ai Comuni e con la collaborazione di altri soggetti (118, Società della Salute) si è cercato di ridurre al minimo i disagi per i cittadini. È vero che tali disagi, pur esistenti, devono essere commisurati all’obiettivo di evitare situazioni di insicurezza che, purtroppo, in alcuni casi si sono manifestate con episodi drammatici che hanno interessato infrastrutture simili nel nostro Paese e che sono stati all’attenzione dei media e della pubblica opinione e non solo".

"La prima settimana di lavorazioni si è svolta secondo il programma, e nel fine settimana la ditta opererà - fuori cantiere - nell’approvvigionamento del materiale tecnico necessario per avviare, da lunedì 9, le prima fasi di ricostruzione delle parti già demolite nel corso di questa settimana.

Nel corso della prossima settimana, sulla base di accordi presi con RFI, si verificherà la possibilità di sincronizzare al meglio il semaforo con il passaggio a livello a Ripafratta".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il tracciamento dei contagi aggiornato alle ultime ventiquattro ore e il punto sui ricoveri nelle aree Covid degli ospedali pisani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica