Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:40 METEO:PISA20°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»

Attualità lunedì 15 gennaio 2024 ore 12:02

Partiti i lavori per ampliare il cimitero

Il nuovo spazio, dove saranno inseriti 30 ossari, sarà realizzato riqualificando un'area inutilizzata della struttura di Ripafratta



SAN GIULIANO TERME — Sono partiti i lavori per l'ampliamento del cimitero di Ripafratta che, al termine dell'intervento, avrà un nuovo ossario da 30 posti.

Il nuovo spazio sarà realizzato riqualificando un'area inutilizzata di fronte al loggiato a due piani. Qui sarà realizzata una pavimentazione con un massetto di tipo architettonico e verranno rimossi gli infissi in alluminio che delimitano gli spazi antistanti ai loculi sia al piano terra che al piano primo del loggiato esistente e realizzati al loro posto due parapetti in muratura bordati. Per questo intervento il comune ha destinato 110mila euro. 

Ma opere di ristrutturazione e ampliamento interesseranno anche le altre strutture cimiteriali: a Pontasserchio con la realizzazione di un nuovo gruppo per sepolture (32 loculi e 14 spazi ad ossario) per un investimento complessivo di 120mila euro. A Febbraio partiranno poi i lavori al cimitero di Ghezzano, dove si aggiungeranno 119 nuovi ossari nell'area di più recente edificazione, oltre che nelle vicinanze della cinta muraria lungo il muro posto a sudest. Lo spazio è attualmente occupato da loculi di tipo provvisorio al momento inutilizzati. Nella nuova struttura verrà gettata una pavimentazione in calcestruzzo architettonico, corredata di altri elementi prefabbricati e di rivestimenti. Sarà inoltre realizzata una parete posteriore in bozze di calcestruzzo su cui si poggeranno gli ossari. Il quadro economico dei lavori è di 63.500 euro. Gli interventi si sommano a quelli già eseguiti nell'ultimo anno con un investimento di circa 100mila euro. 

Dopo metà di Febbraio sono previsti anche gli interventi di rinnovo dei componenti in marmo che contornano le lapidi nei cimiteri di Asciano, Pontasserchio e Molina di Quosa. Per le opere che saranno eseguite è stato ottenuto il via libera dalla Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio per le provincie di Pisa e Livorno.

"Sono interventi che miglioreranno profondamente l'offerta dei servizi cimiteriali per un investimento complessivo di circa 600mila euro – affermano il sindaco Sergio Di Maio e l'assessore ai Lavori pubblici Francesco Corucci –. I lavori seguono alle operazioni di esumazione portate avanti negli scorsi mesi, con possibilità di spazi per urne cinerarie visto il ricorso sempre più frequente alla cremazione. Andiamo avanti nonostante l'aumento dei prezzi dei materiali".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il gruppo de La Città delle Persone rivendica il progetto per il nuovo passaggio: "Ipotesi migliore di una ciclabile tortuosa e costosa"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità