Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PISA10°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Bollette in aumento e prezzo del gas alle stelle: le 5 ragioni dietro alla crisi energetica

Attualità giovedì 05 febbraio 2015 ore 18:55

Sportello Immigrati contro l'ordinanza antibivacco

Manifestazione promossa con Africa Insieme, Progetto Rebeldia e l'associazione El Comedor Estudiantil "Giordano Liva". Presto un'assemblea pubblica



PISA — Lo Sportello Immigrati dell'Usb di Pisa, in collaborazione con Africa Insieme, Progetto Rebeldia e l'associazione El Comedor Estudiantil "Giordano Liva" ha organizzato sotto le logge di viale Gramsci, nel quartiere della stazione, una contestazione contro l’ordinanza antibivacco firmata dal sindaco Filippeschi.

“L’iniziativa è stata organizzata al fine di evidenziare come l’amministrazione comunale, con il pretesto dell’ordine pubblico, continui a trattare emergenze sociali come problemi di sicurezza, attuando contro gli immigrati politiche sempre più discriminatorie” si legge in una nota a firma dello Sportello Immigrati.

Tale ordinanza ha fatto sì che la stazione e le strade limitrofe diventassero un luogo di continui fermi e controlli da parte delle forze dell'ordine, quasi esclusivamente rivolti agli immigrati, senza risolvere minimamente il problema del degrado cittadino”, si aggiunge.

“Riteniamo che le emergenze sociali vadano affrontate in quanto tali, per cui il disagio generato dalla rigidità della legislazione sull'immigrazione, dalla precarizzazione del lavoro e dei diritti più elementari, quali quello alla casa e alla sanità pubblica, sono da considerarsi un effetto delle cattive politiche imposte dall’Europa e non una conseguenza dell’aumento dei flussi migratori. Il binomio degrado/immigrazione, applicato attraverso queste politiche dal Comune di Pisa ha come unico intento quello di ridurre la visibilità della povertà e non già la povertà e il modo in cui tenta questa operazione genera, pericolose criminalizzazioni nei confronti degli immigrati”.

E un’assemblea pubblica si svolgerà l'11 febbraio alle 17,30 al circolo Agorà.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Coordinamento dei comitati cittadini lamenta scarsi controlli notturni e il dilagare in centro della mala movida. "Si rischia lo spopolamento"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Lavoro