Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:PISA18°23°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nuove immagini: Putin entusiasta del regalo di Kim Jong-un (due cani bianchi come la neve)
Nuove immagini: Putin entusiasta del regalo di Kim Jong-un (due cani bianchi come la neve)

Attualità giovedì 09 febbraio 2023 ore 19:00

Sulla Fipili mesi di cantieri fino a Giugno

Fipili

Decollano le opere di risanamento acustico e di realizzazione di un tratto di corsia d'emergenza. Fasi di lavoro, mappa e calendario delle chiusure



FIRENZE — Sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno sono al via mesi di cantieri. Le nuove opere, che termineranno a Giugno 2023, riguardano il risanamento acustico con contestuale realizzazione di un primo tratto di corsia di emergenza in direzione mare, in prossimità dello svincolo del casello A1 Firenze Scandicci. 

Il tratto interessato è lungo circa 1,2 chilometri e precisamente (dal chilometro 1+170 al chilometro 2+400) e i lavori propedeutici sono già partiti a Novembre 20220. Ebbene:  dal 13 Febbraio entreranno nel vivo. L'importo complessivo è di 3,8 milioni di euro di finanziamenti regionali. 

Il cantiere, come hanno spiegato oggi il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l'assessore regionale alle infrastrutture Stefano Baccelli è pensato per essere agile e senza chiusure alternate delle corsie di marcia e di sorpasso, per evitare l’imbuto della corsia unica.

Intanto proprio questo pomeriggio intorno alle 19 si sono registrati rallentamenti e code per cantieri lungo la Fipili tra Cascina e Navacchio in direzione Firenze, mentre nel Fiorentino, all'altezza di Lastra a Signa, il traffico è rimasto ingolfato per via della viabilità esterna che non riceveva a sufficienza.

L'intervento di risanamento acustico: in cosa consiste

Il progetto di risanamento acustico prevede due tipi di intervento: la realizzazione di manto di usura “sperimentale” a bassa emissione sonora e l'installazione di nuove barriere acustiche fonoassorbenti con ampliamento della banchina in destra e creazione della corsia di emergenza.

Verrà realizzata una nuova pavimentazione a bassa emissione sonora su ambo le carreggiate, mentre sulla carreggiata direzione mare verranno realizzate nuove barriere acustiche fonoassorbenti e l’ampliamento della strada fino a creare la nuova corsia d’emergenza.

Il cantiere: le tappe

A partire dalla notte del 13 Febbraio sarà attuato un restringimento carreggiata in direzione mare al fine di consentire l’allestimento e la delimitazione mediante new-jersey del cantiere. 

Il tratto è quello dal chilometro 0+000 al chilometro 2+200 della carreggiata direzione mare per un restringimento della carreggiata stessa che prevede la riconfigurazione delle due corsie di marcia e sorpasso di larghezza lievemente ridotta e pari a 3,25 metri rispetto a quelle attuali.

I lavori per l’installazione del restringimento di carreggiata saranno eseguiti in orario notturno (dalle 22 alle 6) nelle notti fra 13 e 14, 14 e 15 e 15 e 16 Febbraio. Durante queste notti la carreggiata direzione mare sarà chiusa al traffico tra l’uscita per il viadotto dell’Indiano e l’ingresso dall’autostrada A1 del casello di Firenze Scandicci. Sarà quindi istituito e segnalato un apposito percorso alternativo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno