Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Attualità giovedì 24 marzo 2016 ore 11:43

L'aereo con le vittime di Terragona è a Pisa

Sono arrivate in Toscana le salme di quattro delle studentesse morte nell'incidente stradale avvenuto in Catalogna all'alba di domenica scorsa



FIRENZE — L'aereo partito da Madrid con i corpi di Elena Maestrini, Lucrezia Borghi, Valentina Gallo ed Elisa Valent è atterrato all'aeroporto militare Arturo Dall'Oro.

Ad accogliere le quattro bare, in rappresentanza del governo italiano, il ministro per le riforme Maria Elena Boschi, e delle istituzioni toscane il governatore Enrico Rossi, il rettore dell'Università di Firenze Luigi Dei, il sindaco di Firenze Dario Nardella e quello di Pisa Marco Filippeschi.

Nell'incidente di Terragona, avvenuto alle 4 del mattino del 20 marzo, sono morte 13 persone, fra cui 7 studentesse italiane che stavano frequentando in Spagna il programma di studi Erasmus. Le ragazze viaggiavano su un pullman che è uscito di strada per un colpo di sonno del conducente.

Sempre questa mattina un silenzio assoluto ha accolto a Torino l'arrivo della salma di Serena Saracino sul sagrato della Gran Madre. Lunedì prossimo avrebbe compiuto 23 anni. Si sono svolti invece a Roma nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo dell'Olgiata, i funerali di un'altra delle vittime, Elisa Scarascia Magnozza, 25 anni.

(Vedi articoli collegati)


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allarme è scattato quando nel complesso militare di San Piero a Grado si è udito uno sparo. L'ipotesi più accreditata è il suicidio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cultura

Attualità