Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:PISA22°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, Federica Pellegrini: «Senza Matteo avrei smesso qualche anno fa»

Attualità martedì 20 luglio 2021 ore 16:45

Alla Navicelli di Pisa Srl poteri anche sull'Arno

La municipalizzata del Comune avrà un Cda e competenza su tutte le aree demaniali lungo il canale dei Navicelli e il fiume Arno



PISA — Più poteri alla Navicelli di Pisa Srl, di cui il Comune di Pisa è rimasto socio unico, a seguito di due proposte illustrate dal sindaco Michele Conti e approvate dal consiglio comunale. La prima ha riguardato la modifica statutaria per passare da un amministratore unico ad un consiglio di amministrazione.

Con la seconda, invece, il Comune affida alla Navicelli di Pisa la gestione del complesso di attività inerenti la gestione del Canale dei Navicelli e del tratto del fiume Arno ricadente nel territorio comunale, ritenendo questa operazione la "soluzione idonea a garantire adeguate condizioni di efficienza, di economicità e di qualità dei servizi nonché a valorizzare le competenze tecniche, l’assetto e la partecipazione nella Società".

Le opposizioni, in particolare dal Partito democratico, hanno criticato principalmente l'istituzione del Cda, ritenendo paradossale il dotare di un organo collegiale una società che conta appena quattro dipendenti.

Di seguito il dettaglio di tutte le competenze che d'ora in avanti saranno affidate a Navicelli di Pisa Srl.

- Gestione delle aree e delle strutture demaniali pertinenziali del Canale dei Navicelli, del Porto interno di Pisa, del tratto del fiume Arno ricadente nel territorio comunale, delle relative sponde e dei beni facenti parte di detto complesso;

- Concessione, nel rispetto delle norme vigenti di legge e regolamentari, delle aree portuali e degli altri beni demaniali di cui al punto precedente. Relativamente alla concessione delle aree e dei beni di cui sopra, la Società cura l’istruttoria, predispone e adotta gli atti occorrenti, vigila sull’osservanza da parte dei concessionari delle disposizioni regolanti i rapporti concessori, contesta prontamente ogni eventuale inadempimento e adotta gli atti conseguenti, provvede alla riscossione ordinaria e coattiva dei canoni di concessione e dei relativi accessori;

- Gestione della circolazione nautica, la movimentazione dei ponti mobili di Tombolo, Calambrone, Via II Settembre;

- Conca di navigazione dell’Incile per il collegamento del canale dei Navicelli al fiume Arno;

- Gestione dei servizi, trasporti, rimorchi e traini sulle vie navigabili gestite;

- Rimozione dei materiali sommersi;

- Vigilanza sullo stato e sulla gestione dei beni demaniali facenti parte del complesso idroviario nonché la vigilanza sulla navigazione nel Canale, nella conca dell’Incile e nel sopra citato tratto del fiume Arno, intesa come attività di sorveglianza e tempestiva segnalazione ai competenti uffici della Polizia Municipale;

- Proposta al Comune di Pisa di adozione del piano portuale, nonché l’attività propositiva rispetto alle altre funzioni assegnate all’autorità portuale dalla legge 28 gennaio 1994 n. 84 e successive modificazioni;

- Supporto e assistenza tecnica ed amministrativa al Comune, qualora quest’ultimo lo richieda espressamente e formalmente, per la definizione di piani e progetti nei settori sopra indicati, per la loro attuazione e per la valutazione degli effetti, incluse le attività di pianificazione e progettazione, di analisi, di studio, di ricerca e consulenza, secondo quanto specificato nel contratto di servizio. All’uopo, il Comune si impegna ad invitare la società a partecipare a tavoli tecnici finalizzati a valutare progetti di natura urbanistica ogni qual volta essi investano l’area della Darsena Pisana, del canale dei Navicelli, dell’Incile e del tratto dell’Arno più sopra specificato e, in ogni caso, ogni altra porzione di territorio comunale deferita alla gestione di Navicelli di Pisa S.r.l.;

- Pianificazione, progettazione ed esecuzione, quest’ultima non direttamente bensì esclusivamente mediante appalto ai sensi del decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50, di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria riguardanti esclusivamente il Canale dei Navicelli e le sue pertinenze, il porto interno e le sue pertinenze, la conca di navigazione dell’Incile e il tratto del fiume Arno dalla città di Pisa alla foce, ivi incluso il dragaggio dei fondali.

- Sostegno allo sviluppo della nautica e del settore cantieristico, dell’attività sportiva anche mediante organizzazione di eventi agonistici su scala nazionale ed internazionale su spazi specificamente individuati dalla società ed allo scopo destinati, nonché la possibilità di proporre al Comune l’organizzazione di eventi ed incontri per lo sviluppo e la promozione del turismo fluviale e naturalistico nelle aree in gestione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La minore di 16 anni è finita al pronto soccorso. Dalla Polizia Municipale anche 5 verbali e 300 bottiglie sequestrate per vendita abusiva di alcol
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Giovanni Savino

Martedì 27 Luglio 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità