Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA18°31°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Saviano: «De Luca non mi vuole al Festival di Ravello? Non c'è nessun problema: non vengo»

Elezioni giovedì 09 maggio 2019 ore 15:04

"Annullare Canapisa, apologia dello spaccio"

Susanna Ceccardi

La sindaca di Cascina e candidata per la Lega alle elezioni europee fa un appello al ministro Salvini chiedendo di annullare la manifestazione



PISA — "Per noi è stato un preciso impegno in campagna elettorale e per questo chiediamo adesso aiuto al ministro Salvini: basta con il “Canapisa”, la street parade antiproibizionista che da anni raccoglie tutti gli spacciatori d’Italia e tutti i consumatori di droga a Pisa nel mese di maggio. È ora di chiudere con questo schifo a cielo aperto". 

Così Susanna Ceccardi, sindaco di Cascina (Pi) e candidata della Lega alle Europee nella circoscrizione Centro, lancia un appello al titolare del Viminale per annullare la manifestazione anti-proibizionista prevista nel capoluogo toscano il 18 maggio prossimo. 

"Dopo Torino, con l’importante annullamento del Festival della canapa, ci aspettiamo che lo stesso avvenga a Pisa dove i suoi cittadini – continua il Sindaco - si sono stufati di ospitare ogni anno la feccia di tutta Italia che si reca in città, patrimonio dell’umanità, per imbrattarla di droghe, vomito, escrementi. È ovvio: non si tratta di propaganda di idee ma di apologia dello spaccio. Le vittime sono i pisani, letteralmente ostaggio dentro le proprie case". 

Annullare “Canapisa”, insomma, è un impegno morale per la Lega: "Grazie a un Ministro che ci ha sempre ascoltato come Salvini e al Sindaco leghista Michele Conti che ha strappato il comune dalla sinistra è possibile adesso liberare i pisani da una manifestazione che non ha nulla di sociale e di culturale – conclude Ceccardi -. Lo stesso vale per i negozi di cannabis, luoghi di “promozione” dove viene banalizzata l’idea sul consumo delle droghe: tutto questo a fronte dei numeri impressionanti sull’impennata dell’uso delle sostanze stupefacenti fra i giovani ed a danno delle famiglie abbandonate per anni da quelle istituzioni che oggi finalmente si pongono a loro fianco in questa battaglia".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna viaggiava in sella ad uno scooter quando si è scontrata con un'auto all'altezza di Madonna dell'Acqua. Intervenuta la Misericordia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità