Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PISA16°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 22 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Anniversario Falcone, la sorella Maria: «Non dimenticherò mai la maglia verde di Borsellino alla quale mi abbracciai»

Attualità giovedì 20 gennaio 2022 ore 09:42

Abbandonati tra i rifiuti, i cuccioli sono morti

Anche gli ultimi piccoli non ce l’hanno fatta. In totale, erano 9 quelli abbandonati nella zona di Lavoria. Le ricerche del responsabile continuano



CRESPINA-LORENZANA — Quando erano stati ritrovati, i cuccioli lasciati in un sacco di plastica in un cassonetto di Lavoria erano 9, dei quali 4, purtroppo, erano già morti. Nonostante le cure dei veterinari e delle balie che se ne sono occupate ora dopo ora, altri quattro non hanno resistito. Fino all'ultimo cucciolo, che si è arreso pochi giorni fa.

Lo riporta La Nazione, che spiega come dal ritrovamento dei piccoli, da parte di un cittadino residente a Cenaia e per caso sul posto dell'abbandono, nessuno di questi sia riuscito a salvarsi. Evidenti i maltrattamenti che ne hanno provocato la morte.

Immediatamente dopo la notizia, la polizia municipale di Crespina-Lorenzana si è mossa per individuare il colpevole e, per il momento, sono al vaglio la videosorveglianza. Nelle immagini, è stata ripresa un'auto bianca con una vecchia targa. Le indagini continuano.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La polizia amministrativa sanziona un club del litorale, contestando diverse violazioni. Il Comune diffida dall'attività di pubblico spettacolo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cultura

Attualità