Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:19 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella allontana ancora la sua rielezione: «Csm presto presieduto dal nuovo capo di Stato»

Cronaca venerdì 16 ottobre 2015 ore 11:40

Le confessioni del poliziotto-rapinatore

L'ex agente della Digos ha confessato sette rapine messe a segno nelle province di Pisa, Lucca e Livorno



PISA — Sette rapine in poco più di un anno. Sono quelle confessate dall'ex agente della Digos Daniele Trubiano. Le avrebbe commesse tra le province di Pisa, Lucca e Livorno durante i periodi di ferie e di malattia.

Un bottino totale di circa 30mila euro e un movente come quello dei debiti, che ha trasformato l'agente modello, conosciuto anche come scrittore di libri gialli, in un rapinatore seriale.

14 settembre 2014: rapina al supermercato Conad di via di Tiglio a San Filippo (Lucca). Trubiano fugge con 1.500 euro.

3 ottobre 2014 all’Arcaplanet di Pontedera:  si presenta poco prima delle 20, armato di pistola e con indosso un passamontagna. Si dirige verso le casse minacciando i commessi. Fugge con circa 300 euro. (L'articolo su quei fatti potete leggerlo cliccando qui)

31 ottobre 2014: all'ora di chiusura entra alla Conad di Capannoli armato di pistola e si fa consegnare 6 mila euro. (per l'articolo cliccare qui)

7 novembre del 2014: colpo alla Coop a La Rosa di Terricciola. Questa volta il bottino raggiunge i 10mila euro. (per l'articolo cliccare qui)

11 gennaio 2015: rapina al supermercato Conad di Migliarino. Via con 2.500 euro

14 agosto 2015, ore 13,30: rapina la Coop di Donoratico e fugge con 3.600 euro.

Poi, c'è l'ultima, quella che ha messo il punto non solo alla sua carriera di rapinatore seriale, ma anche a quella di poliziotto:

Il 28 settembre 2015, intorno alle 20, entra in un supermercato Conad di Lucca e, impugnando la pistola d'ordinanza, si fa consegnare 4.500 euro. A bloccarlo sono due cassieri insieme ad altre due persone, che lo inseguono fino al parcheggio, e lo placcano. L'uomo è stato trasferito al carcere di Sollicciano


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati dal bollettino regionale fanno salire a 71286 le positività registrate da inizio epidemia in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità