Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:PISA14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nave da crociera in fase di ormeggio finisce contro la banchina in Turchia

Cronaca sabato 30 marzo 2024 ore 19:30

Addio a Vairo Contini, ex direttore dell'Aoup

Il dottor Vairo Contini

Professionista di rilievo per la sanità toscana, dal 2007 al 2009 è stato alla testa della direzione dell'Azienda pisana, lasciata poi per la malattia



PISA — Aveva compiuto 70 anni da poche settimane, il dottor Vairo Contini. Già direttore generale dell'Aoup, Contini era ricoverato da qualche giorno in ospedale, a causa delle condizioni in cui versava a causa della Sla, che gli era stata diagnosticata pochi mesi prima dell'insediamento nel 2007 proprio alla direzione dell'Azienda. Che, oggi, lo ricorda con immenso cordoglio.

Nato a Collesalvetti, Contini si era laureato in Medicina a Pisa nel 1981 e poi la sua carriera si era svolta in varie aziende sanitarie toscane fino alla nomina di primario di Medicina del lavoro alla ex Usl 2 di Lucca, dove poi è diventato direttore sanitario dal 1998 al 2000, anno in cui ha assunto lo stesso incarico all’ex Usl 5 di Pisa

Nel 2002 è diventato direttore generale dell’ex Asl 3 di Pistoia, fino a quando, appunto, è stato nominato prima commissario straordinario e, successivamente, direttore generale dell’Aoup. Per l'aggravarsi della malattia, però, Contini è stato costretto a rassegnare le sue dimissioni due anni più tardi.

In quell'occasione, scrisse anche una lettera ai dipendenti dell'Aoup. "Questa esperienza ha rappresentato per me non solo il culmine delle mia carriera di medico e manager ma anche la più significativa dal punto di vista emotivo e culturale - spiegava nella lettera - per la prima volta mi sono trovato a lavorare in una città, che ormai è la mia, con colleghi che sono in larga misura amici e in qualche misura mi sono stati maestri. Un abbraccio a tutti, anche per come mi siete stati vicini nella malattia che mi ha colpito".

Durante la sua vita, oltre all'incarico da direttore generale che ha portato avanti con tutte le energie possibili, ha seguito anche le sue più grandi passioni: dalla lettura alla storia, dalla musica classica al calcio e alla politica

Nei due anni di mandato aveva introdotto una serie di innovazioni, fra cui la centralizzazione dei laboratori e l’implementazione del modello di ospedale per intensità di cure, improntate all’efficienza e alla crescita dell’Aoup, della cui alta specializzazione e del valore dei suoi professionisti è sempre stato un accanito sostenitore. Lascia la moglie Lucia e due figlie, Giulia e Silvia. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dalla creazione di un nuovo museo alla lastricatura delle strade: grandi progetti annunciati dall'Opera Primaziale Pisana per il prossimo futuro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Politica