QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°16° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 21 settembre 2019

Attualità giovedì 06 aprile 2017 ore 14:11

Alla scoperta dei tesori pisani

La città apre al pubblico tutti i siti recuperati grazie ai progetti Piuss: dalle mura alla torre Guelfa. Il programma del fine settimana



PISA — Sabato 8 e domenica 9 aprile aperture straordinarie, visite guidate e mostre nell'ambito di Pisa rinnovata, l'iniziativa con cui Pisa ape al pubblico i siti recuperati grazie ai progetti Piuss. Si tratta di tredici beni per un importo complessivo di 40 milioni di euro, 24 dei quali derivanti da fondi europei.

Saranno aperti al pubblico gli Arsenali Repubblicani, la Torre Guelfa e il Fortilizio, i Vecchi Macelli e il Museo degli Strumenti del Calcolo, le ex Stallette e il Bastione del Sangallo. Nuova tappa anche per il camminamento sulle antiche Mura.

Ecco il programma: Sabato 8 e domenica 9 aprile aperture straordinarie, visite guidate, e mostre. Dalle 10 alle 17saranno aperti al pubblico gli Arsenali Repubblicani. Aperti anche la Torre Guelfa e il Fortilizio, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, al cui interno sarà possibile ammirare la mostra di Mauro Da Caprile "Sulle orme del tempo", una scelta antologica dei lavori che Da Caprile ha dedicato, in oltre 30 anni di appassionata attività artistica, alla sua città ed alle sue manifestazioni storiche.

Dalle 11 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 16.30 di domenica visita guidata agli Arsenali Repubblicani con l’architetto Daole che ne ha curato il progetto di riqualificazione. Aperti anche i Vecchi Macelli, destinati ad ospitare la “Cittadella Galileiana”, un moderno science center con ludoteca scientifica e spazi per imprese, anche qui visita guidata con l’architetto Pasqualetti, curatore del recupero, in entrambi i giorni negli orari 10.30,11.30, 15.30 e 16.30. Ingresso gratuito al Museo degli Strumenti del Calcolo.

Visite guidata all Bastione del Sangallo, all’interno del Giardino Scotto, domenica dalle 10.30 alle 11.30 e dalle 15.30 alle 16.30. Aperti anche le “ex Stallette”, futura sede per imprese nel settore hi-tech e di un importante centro nazionale di innovazione nel settore cinematografico; il Polo scolastico San Francesco, un asilo nido e d’infanzia di moderna concezione inserito in un’area del complesso conventuale di San Francesco riqualificato; il Centro Polifunzionale San Zeno, che ospita un centro socio-sanitario a disposizione dei cittadini. Aperto anche il camminamento in quota delle Mura, quattro i punti di salita e discesa: torre S. Maria (in Piazza dei Miracoli), torre piezometrica all’interno del cortile della ex Marzotto (domenica accesso da via S. Francesco), in Piazza delle gondole e dalla torre di legno in Piazza del Rosso. Si potrà accedere alle mura a partire dalle ore 10, alle ore 17 l’ultima salita, chiusura alle ore 18.

Tra i progetti Piuss anche la lastricatura di Corso Italia, la lastricatura di piazza dei Cavalieri e i percorsi turistici. E la riqualificazione del centro per il reinserimento dei detenuti "Oltre il Muro"



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità