Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA21°33°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Attualità giovedì 20 giugno 2024 ore 08:30

Contro il bullismo il Comune fa squadra

Un momento della presentazione del progetto

Decolla il progetto del Comune di Pisa su prevenzione e contrasto di bullismo e cyberbullismo, in collaborazione con il gruppo Paim



PISA — Lo sport per socializzare, la scuola per confrontarsi e dialogare. E fare gruppo per arginare il bullismo e il cyberbullismo. E' questo lo scopo del progetto promosso dal Comune di Pisa, in collaborazione con il gruppo Paim, per sensibilizzare, prevenire e contrastare questi fenomeni. Si chiama “Fare Squadra” e riguarda le attività, che si inseriscono nell’ambito di Giovani Sì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, svolte all’interno dell’istituto di istruzione superiore Ipsar Matteotti e nel Centro Universitario Sportivo di Pisa

In una prima fase sono stati individuati 20 peer educator dell’Istituto Matteotti con cui è iniziato un percorso di formazione, avviato a febbraio e concluso ad aprile. I peer educator, successivamente, hanno svolto i primi incontri nelle classi del biennio.

«Sono molto soddisfatto del progetto e dell'apprezzamento da parte dei diretti interessati - ha affermato Riccardo Buscemi assessore alle Politiche scolastiche - e mi auguro che anche nel 2025 si possa continuare questa positiva esperienza, con idonei stanziamenti da parte della Regione, da integrare con fondi del Comune".

Dello stesso avviso Gabriella Porcaro, assessora alle Pari opportunità. "I fenomeni del bullismo e della disparità di genere - ha aggiunto - sono innanzitutto culturali, per questo è importante intervenire nelle scuole che rappresentano la prima comunità formativa di ciascuno. Il progetto Fare squadra intende creare consapevolezza su questi fenomeni che purtroppo sono aumentati. Per questi motivi, visto il successo del lavoro svolto, confidiamo di poter ottenere ulteriori finanziamenti per assicurare interventi capillari all’interno delle scuole".

Risultati concreti che si sono visti anche per Frida Scarpa, assessora allo Sport Politiche giovanili. "Entrare a stretto contatto con i ragazzi e le loro fragilità - ha detto - è lo strumento corretto per tentare di accompagnarli verso il recupero di situazioni critiche. Ho apprezzato molto la tecnica del confronto peer to peer, sicuramente la più efficace poiché consente il processo di identificazione che meglio permette ai giovani di aprirsi, far emergere la casistica e azionare le soluzioni. Lo sport è arma vincente nelle politiche giovanili, alleato contro bullismo e cyberbullismo, non solo per il suo indubbio valore educativo e sociale ma in quanto consente di sviluppare autostima, equilibrio e l’importanza di fare squadra".

Il progetto continuerà le sue attività in estate durante i campi solari presso il Cus e riprenderà i laboratori nelle scuole da settembre. Inoltre, porterà avanti una campagna di sensibilizzazione e divulgazione con una serie di eventi in programma e attraverso la divulgazione sulle pagine social.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dell'edificio, risalente all'11esimo secolo, non si avevano più notizie dalla fine del '400. La scoperta degli archeologi dell'università di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Attualità

Cultura