Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PISA21°31°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rissa in campo tra Hajduk e Fenerbahce: i tecnici Gattuso e Mourinho corrono in campo per sedare gli animi
Rissa in campo tra Hajduk e Fenerbahce: i tecnici Gattuso e Mourinho corrono in campo per sedare gli animi

Attualità domenica 12 maggio 2024 ore 07:30

Rosy Bindi incontra gli studenti per don Milani

Rosy Bindi in sala consiliare

L'ex ministra, responsabile del comitato per celebrare i 100 anni dalla nascita del prete di Barbiana, ha parlato di lotta alla mafia e Costituzione



CASCINA — Il centenario della nascita di don Milani ha portato a Cascina l'onorevole Rosy Bindi, presidente del comitato incaricato a curare le cerimonie in onore del prete di Barbiana. 

Un'occasione che è servita ai ragazzi e alle ragazze delle scuole cascinesi, in particolare le quinte dell'istituto "Pesenti" e della scuola media "Duca d'Aosta" di San Frediano, per parlare di Costituzione, lotta alla mafia e dell'impegno di don Milani per i giovani. 

"Siete stati bravi e capaci, non perdete questa caratteristica - ha detto Bindi dopo la presentazione dei progetti degli studenti - avete fatto un lavoro molto serio e approfondito, segno evidente che questi programmi sono utilissimi perché si imparano tante cose e questa è una dimensione della scuola molto importante: a scuola si va per studiare, bisogna seguire i programmi scolastici, che magari andrebbero aggiornati, però a scuola si va soprattutto per diventare bravi cittadini". 

"Interessarsi di bullismo, legalità, Costituzione, di come si vive nelle nostre comunità, dei problemi di tutti, è un modo per diventare cittadini sovrani - ha aggiunto - quando affronterete le scuole superiori, se non vi offrono l’opportunità di approfondire questi temi, chiedetelo esplicitamente perché non tutti i dirigenti, gli insegnanti e le amministrazioni sono disponibili ad aiutarvi a fare questo cammino".

La chiusura è stata con l’invito a tenere alta la guardia contro le mafie. "Non solo a Palermo, Reggio Calabria, Napoli o Foggia - ha affermato Bindi - la mafia è ovunque ci siano affari: se abbiamo vinto la mafia che ha ucciso Falcone, Borsellino e tanti altri, ancora non abbiamo vinto la mafia che inquina la nostra economia e quindi anche la nostra democrazia. La scuola deve aiutare a vivere da persone responsabili gli uni degli altri da persone responsabili: tocca a tutti noi fare la propria parte".

Nella seconda parte della giornata, Bindi ha quindi partecipato al convegno "Il Sentiero della Costituzione", organizzato all’interno del programma della Festa della Toscana e dedicato alla figura e alle opere di don Lorenzo Milani e svoltosi alla biblioteca comunale. Dopo gli interventi istituzionali dell’amministrazione, ha preso la parola Saulle Panizza, docente di Diritto costituzionale all’Università di Pisa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A Castelmaggiore, sino a metà di Novembre, il parcheggio di via Fienilaccio sarà inutilizzabile a causa dei lavori di consolidamento da 200mila euro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità