Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 23 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Remuzzi:«Le cure domiciliari non sono un'alternativa al vaccino»

Cronaca martedì 07 dicembre 2021 ore 16:11

Controlli green pass, i numeri del primo giorno

Controllo del green pass alla fermata del bus

La polizia ha multato tre persone, i controllori di Autolinee Toscane hanno invece trovato 11 persone sprovviste di carta verde su 710 controlli



PISA — Scattato ieri l'obbligo del green pass - "base" per usufruire del trasporto pubblico e "super" per accedere ad alcuni esercizi pubblici -, hanno preso il via anche i controlli, da parte delle forze dell'ordine e non solo. 

Dalla Questura di Pisa hanno riferito che nella giornata di ieri, per quanto riguarda la polizia, sono state soltanto tre le persone trovate sprovviste della "carta verde" e sanzionate, in controlli che hanno riguardato 461 persone e 4 esercizi commerciali. "In generale - hanno commentato dagli uffici di via Lalli - si è ravvisata collaborazione da parte dei cittadini".

Controlli che però spettano anche a carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale, polizia ferroviaria, polizia aerea e polizia provinciale, con l'aggiunta del personale messo in campo da Autolinee Toscane.

Il nuovo gestore del trasporto pubblico locale, chiamato a vigilare sugli autobus delle linee urbane ed extraurbane, a Pisa ha controllato ieri 710 persone: 695 sono risultate in regola con il green pass, 11 ne erano sprovviste (l'1,2%) e 4 si sono rifiutate di esibire documenti.

Per Pisa si tratta di dati in linea, sebbene leggermente inferiori, con quelli regionali. "Fra tutti i 7.940 utenti a cui è stato chiesto il green pass - questi i dati di Autolinee Toscane a livello regionale -, 316 si sono rifiutati di mostrarlo, mentre 374 hanno dichiarato di non averlo affatto. In totale sono state dunque complessivamente 690 le persone che non hanno voluto o potuto dimostrare di avere i requisiti previsti dal nuovo decreto anti Covid-19 per salire sui mezzi pubblici: una media del 9% dei passeggeri controllati da Autolinee Toscane in tutta la regione".

Già oggi il numero dei verificatori dispiegati da Autolinee Toscane per affiancare le forze dell’ordine è salito dagli iniziali 91 che ieri erano al lavoro su tutta la regione, a circa 100, così da garantire una copertura ancora più ampia di tutto il territorio.

“Il nostro personale di verifica ha svolto un lavoro di informazione e di supporto alle forze dell’ordine in tutta la Toscana e in coordinamento con le Prefetture che hanno pianificato i controlli sul territorio – spiega il presidente di Autolinee Toscane Gianni Bechelli – La motivazione che ci ha spinto a destinare un ingente sforzo economico in questa operazione, è stata quella della massima collaborazione con le autorità, oltre alla volontà di assicurare che a bordo della nostra flotta si viaggi in assoluta sicurezza”.

"I verificatori hanno il compito di controllo e informazione a favore dell’utenza - hanno tuttavia ricordato dal gestore Tpl -, mentre le sanzioni spettano esclusivamente alle forze dell’ordine. Il personale di verifica opera a campione e in prossimità delle principali fermate e nelle fasce orarie a più alta frequentazione di utenza, a seconda delle zone".

.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incremento stabile rispetto a ieri. In Toscana le positività al Coronavirus accertate nelle ultime 24 ore sono 12190
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport