Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PISA10°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Beppe Sala, le minacce la pazienza e l'incoscienza

Attualità giovedì 23 settembre 2021 ore 17:37

Corteo di 200 figuranti nel segno della tradizione

La sfida sul ponte di mezzo tra Mezzogiorni e Tramontana rimandata al 2022, ma il corteo storico del Gioco del ponte sfilerà per le vie del centro



PISA — La sfida sul ponte di mezzo tra Mezzogiorni e Tramontana è stata rimandata, causa Covid, al 2022. Ma Pisa non rinuncia alle tradizioni. E' così, domenica 26 Settembre, il corteo storico del Gioco del ponte sfilerà per le vie del centro.

Il programma della giornata è stato presentato oggi in Comune.

La sfilata a “passo di battaglia” inizierà alle 16 da piazza Guerrazzi (Mezzogiorno) e da Largo Parlascio (Tramontana). Alle 16.45 è previsto l’arrivo sul ponte di Mezzo. Seguirà la dichiarazione di intenti degli ambasciatori delle due Parti, la benedizione delle schiere e delle insegne a opera di don Carlo Campinotti, e, novità di questa edizione, la liberazione in volo di colombi quale rito propiziatorio già in uso negli anni ‘40 del Novecento. A seguire, i 200 figuranti delle rappresentanze delle Parti faranno ritorno nei rispettivi acquartieramenti. Come da tradizione, i palazzi comunali, Gambacorti e Pretorio, e il Ponte di Mezzo saranno ornati da rinnovati addobbi scenografici.

"Domenica prossima a Pisa il Gioco del Ponte ci sarà, così come è possibile farlo nell’attuale situazione pandemica - spiega l’assessore alle tradizioni della storia e dell’identità di Pisa Filippo Bedini -. Abbiamo provato in ogni modo a farlo come al solito, ma non è stato possibile, stante il perdurare della situazione dei contagi. Tuttavia, l’evento di domenica con il corteo storico rappresenta un momento importante per dare un segnale di continuità alla manifestazione e per mostrare ai pisani le novità rappresentate dai costumi e dagli addobbi rinnovati. Mi piace, infatti, ricordare che in questi anni l’Amministrazione comunale ha investito molte risorse, oltre 400mila euro in tre anni, per rendere sempre più bello il nostro corteo, con costumi rinnovati, accessori, calzature, compresi nuovi tamburi e le armi in asta dei reparti armati".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un servizio da anni sperato e invocato dai residenti del litorale. Il cantiere, partito in questi giorni, dovrebbe durare 6 mesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Politica

Cronaca