Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:38 METEO:PISA19°35°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 15 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lenny Kravitz in concerto interrotto dalla videochiamata di Denzel Washington
Lenny Kravitz in concerto interrotto dalla videochiamata di Denzel Washington

Attualità domenica 28 aprile 2024 ore 11:00

Due proposte de LCdP bocciate in consiglio

I consiglieri de La Città delle Persone lamentano la bocciatura in Consiglio Comunale di due loro importanti proposte



PISA — I consiglieri comunali de La città delle persone Paolo Martinelli, Gianluca Gionfriddo ed Emilia Lacroce hanno dato notizia della bocciatura in Consiglio, da parte della maggioranza, di due proposte da loro presentate e spiegano: "Nell'ambito del voto sugli aumenti della TARI, il centrodestra ha bocciato due nostri ordini del giorno: essere trasparenti nella definizione delle tariffe e aiutare le famiglie più numerose,che per il 2024 pagheranno il conto più salato. 

Gli esponenti della maggioranza hanno dichiarato che tali aumenti sarebbero legati anche all'incremento dei costi per l'erogazione di servizi aggiuntivi, ma senza specificare quali siano questi servizi. —e così proseguono— Nel primo dei nostri due ordini del giorno bocciati, abbiamo chiesto che si spiegasse pubblicamente ai cittadini quali fossero i parametri e i fattori che hanno determinato gli aumenti e la composizione della TARI e che si prevedessero dei passaggi di confronto e di rendicontazione nelle commissioni consiliari preposte. 

Nel secondo ordine del giorno, invece, abbiamo posto il tema di come quegli aumenti ricadranno soprattutto sulle famiglie più numerose, spesso già in maggiore difficoltà economica. Abbiamo dunque chiesto alla giunta di adottare misure concrete volte a mitigare gli impatti economici sulle persone e le famiglie a basso reddito. Abbiamo inoltre chiesto di predisporre strumenti strutturali di intervento sociale per sostenere le fasce più vulnerabili della popolazione, al fine di contrastare in modo continuativo la povertà e le disuguaglianze economiche.—concludendo in questi termini— Infine, abbiamo richiesto di effettuare una revisione completa del regolamento di determinazione delle tariffe entro la fine del 2024, con particolare attenzione alla quota variabile della TARI”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Comune di Vecchiano ha siglato l'accordo per far partire i lavori di riduzione del rischio e recupero ambientale della ex cava
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca