Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:30 METEO:PISA21°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 03 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Tu si 'na cosa grande», l'emozione di Paola Turci che canta per Francesca Pascale

Politica giovedì 24 marzo 2022 ore 18:00

"Zona stazione, non è solo questione di sicurezza"

Polizia Municipale in piazza Vittorio Emanuele II

Per Sinistra Civica Ecologista quanto avviene in zona Stazione è indice di un disagio sociale, economico e urbano che va avanti da anni



PISA — Il coordinamento provinciale di Pisa di Sinistra Civica Ecologista interviene in seguito ai fatti di cronaca accaduti nei giorni scorsi in zona stazione, con particolare riferimento alla rapina all'edicolante avvenuta il 22 Marzo in via Battisti e l'aggressione del giorno successivo, poco lontano. 

"Questi gravi episodi – troppo spesso ascritti (e ridotti) al quadro più ampio della microcriminalità – sono un ulteriore e chiaro indice dello stato di disagio in cui versa la zona della stazione ormai da diversi anni. Un disagio che colpisce tutti, indiscriminatamente - residenti, pendolari, turisti, esercenti -, e che mina la possibilità di costruire un tessuto sociale sano. Un disagio che è, infatti, sociale, economico, urbano, e non soltanto legato al fenomeno della sicurezza (troppo spesso indicata come causa, quando non è che un mero sintomo di problemi più ampi e complessi)".

"Il quartiere, ormai da decenni, vive una condizione di progressivo e costante abbandono istituzionale - osservano da Sce -, che la giunta attualmente in carica ha inteso affrontare attraverso provvedimenti rivelatisi, nel tempo, del tutto insufficienti o inadeguati. Non è con la mera repressione, infatti, a nostro parere, che si possono affrontare i problemi relativi al degrado sociale e urbano, ma è con percorsi che prevedano il recupero, la riqualificazione e la rigenerazione degli spazi urbani e sociali; percorsi partecipativi che coinvolgano i cittadini, le associazioni sociali e culturali, i commercianti (insomma, tutti coloro che vivono e tengono vivo un territorio) e che non siano calati dall'alto dalle istituzioni". 

"Pur lodevole nelle sue premesse, anche l'intervento degli operatori sociali posto in essere recentemente dalla Società della Salute, seppur necessario, si è rivelato, nel tempo, un mero tampone - proseguono da Sinistra Civica Ecologista -. L'avvio del cantiere per il parco urbano di via Bixio è senz'altro un tassello importante nella rigenerazione del quartiere, di cui diamo atto al Comune, ma è insufficiente (e pure piuttosto tardivo), se si considerano le problematiche endemiche diffuse su tutto l'asse che va da Porta a Mare a piazza Guerrazzi, specie di ordine urbanistico (si pensi all'illuminazione), la cui risoluzione organica è attesa in qualche caso da decenni, e che certamente possono essere considerate anche come concause degli episodi di microcriminalità citati all’inizio di questo documento".

"Ci domandiamo se la giunta, dopo quattro anni di governo della città, abbia intenzione di sviluppare una qualche forma di pianificazione strategica per questo territorio (come altri) - osservano in conclusione -, che tenga conto per una volta delle esigenze della comunità, e guardi oltre il limitato orizzonte delle manutenzioni stradali. L'approssimarsi delle elezioni amministrative, tuttavia, unitamente a quanto poco è stato fatto sino ad ora, rende tale possibilità a nostro parere alquanto remota. Sinistra Civica Ecologista, nei prossimi mesi, intende organizzare a tal proposito alcune iniziative per avviare un percorso di sensibilizzazione dei cittadini e della nostra comunità, che non si fermi alla prossima tornata elettorale, ma che sia volto alla creazione di piattaforme di dibattito e discussione permanenti nei territori e nei quartieri, aperte a tutti coloro interessati. Perché è di questo che ha bisogno la nostra città: pianificazione e partecipazione. Le due parole chiave della nostra presente e futura azione politica sul territorio".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il bollettino aggiornato alle ultime 24 ore segnala 4 nuovi decessi riconducibili al virus in Toscana: 2 sono stati registrati in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Leonella Simoni Ved. Polidori

Sabato 02 Luglio 2022
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Cronaca