QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 21°26° 
Domani 24°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 21 agosto 2019

Attualità lunedì 10 luglio 2017 ore 13:13

Ex Draga, ci sono acquirenti

Questa mattina nuovo intervento delle forze dell’ordine. L'immobile era occupato da due persone che sono state portate in questura



PISA — L’ex-Draga verso la riqualificazione. Questa mattina la polizia di Stato ha effettuato un controllo dell’immobile ex Draga di piazza Don Minzoni, col supporto anche della polizia municipale. Il controllo era stato richiesto dall’amministrazione comunale a seguito delle segnalazioni di cittadini e di proprie verifiche che avevano constatato la forzatura della recinzione e la presenza di intrusi all’interno. Segue gli interventi effettuati nei mesi scorsi, sempre su richiesta dell’Amministrazione Comunale.

Durante le operazioni sono state individuate due persone all’interno che sono state condotte in questura per i successivi accertamenti. Il curatore fallimentare provvederà al ripristino della recinzione. 

Secondo notizie apprese dal curatore fallimentare sarebbero stati trovati acquirenti interessati dell’area, di proprietà della società Fondiaria Paradisa, in fallimento. La compravendita potrebbe concretizzarsi a settembre.

"All’intervento richiesto dai cittadini per la sicurezza della zona si aggiunge la buona notizia degli acquirenti che se confermata permetterà di portare a conclusione uno dei progetti rimasti incagliati dalla crisi" commenta il sindaco Filippeschi.

Nel mese di marzo 2016, dopo un sopralluogo congiunto dell'immobile da parte del Comune, Usl, vigili del fuoco e polizia di Stato, il sindaco emise una ordinanza che imponeva il ripristino della recinzione, la rimozione della gru e dei ponteggi presenti. L’intervento fu svolto dal curatore fallimentare, dopo che le forze dell’ordine avevano liberato l’immobile dagli intrusi. Ulteriori segnalazioni (a febbraio, maggio e giugno 2017) erano state inviate al curatore fallimentare dall’amministrazione comunale per segnalare nuove forzature della recinzione.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca