Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:40 METEO:PISA8°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Germania, la standing ovation per Angela Merkel in parlamento

Cronaca lunedì 19 settembre 2016 ore 09:36

Fermato nella notte l'uomo accusato di omicidio

Via Matteucci a Pisa, luogo della tragedia

Si tratta del polacco di 40 anni che avrebbe spinto giù dal balcone un 27enne russo durante un litigio per futili motivi



PISA — I due, entrambi badanti, secondo quanto ricostruito dalla polizia, avrebbero bevuto molto e nella casa di via Matteucci la lite sarebbe avvenuta di fronte anche ad altre persone.

Tra loro anche il padrone di casa, sotto choc per quanto avvenuto. Il pisano, un 50enne disabile che era assistito dal polacco, ha raccontato che l'uomo, nella sua casa, era solito ospitare nell'appartamento donne e uomini stranieri.

Una abitudine che lo aveva spaventato a tal punto da chiudersi spesso in camera.

Il polacco è in stato di fermo dalla scorsa notte ed è accusato di omicidio volontario. Avrebbe ucciso Ivan Tikhomirov gettandolo dal balcone del quarto piano.

Subito dopo l'uomo è sceso ed è stato visto da alcuni vicini in prossimità del cadavere.

Le testimonianze e le prove trovate nell'appartamento ( sangue e altri segni di colluttazione ) sono state decisive per fare firmare al magistrato lo stato di fermo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un malore improvviso ha strappato ai suoi cari la donna. Dalla Scuola Mondo l'hanno ricordata come "una persona generosa, creativa e brillante"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità