QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°18° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 15 ottobre 2019

Cronaca martedì 06 agosto 2019 ore 11:40

Furto con scasso alle officine Garibaldi

Colpo sventato dal guardiano notturno della struttura: il sorvegliante ha chiamato subito le forze dell’ordine. Due in manette



PISA — Furto con scasso alle Officine Garibaldi, dove intorno alle 5 di questa mattina due persone si sono introdotte nella struttura di via Gioberti forzando la porta d’ingresso posteriore con il cavalletto di una bicicletta.

"Il sorvegliante ha sentito dei rumori sospetti -sottolinea una nota delle Officine Garibaldi- e ha subito notato due  persone che, dal bar interno, si stavano recando nel locale tecnico.  L’uomo ha subito dato l’allarme alle forze dell’ordine, che immediatamente sono arrivate in via Gioberti".

Sul posto sono intervenute due volanti della polizia, che hanno fermato due persone, poi portate in questura. Si tratterebbe di due giovani italiani che, sottolinea la nota delle Officine Garibaldi "avrebbero cercato di portare via due computer  portatili, l’incasso del bar pari a 220 euro, altro materiale tecnico e anche una maglia della pubblica assistenza."

La refurtiva è stata poi recuperata dalla polizia, ma i danni alla struttura restano: "è stata danneggiata la cassa del  bar, una delle porte di ingresso e anche i cassetti di sicurezza dei locali tecnici".

“Questa notte due balordi sono entrati all’interno delle Officine
Garibaldi cercando di rubare quanto più possibile – commenta il
direttore generale di Officine Garibaldi, Giancarlo Freggia ringraziando le forze dell'ordine–. Sono
entrati molto probabilmente non sapendo che all’interno della struttura ci sono persone della sicurezza tutta la notte".

Addosso ai due arrestati in flagranza per furto aggravato, rende noto la questura, sono stati trovati oggetti riconducibili ad altri furti perpetrati nelle notti passate ai danni di Uffici pubblici e ditte private di Pisa per i quali, terminati gli accertamenti, saranno denunciati alla Procura della Repubblica.

I due saranno trattenuti nelle camere di sicurezza della Questura fino all’udienza di direttissima fissata per la mattina di domani.

Secondo la questura "E’ stata sicuramente interrotta una catena di furti con scasso che avrebbe provocato sicuramente ulteriori danneggiamenti e perdite economiche a Enti pubblici e a privati".



Tag

Siria, Conte: «Italia capofila sullo stop alle armi», poi perde la pazienza con il cronista: «Mi faccia rispondere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Sport

Lavoro