QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°16° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 21 settembre 2019

Cronaca mercoledì 21 agosto 2019 ore 14:00

Si allacciano abusivamente alla centrale

Protagonisti del fatto due cittadini tunisini, che avevano occupato alcuni stabili abbandonati e poi si erano allacciati all'Enel



PISA — Due cittadini tunisini senza fissa dimora sono stati arrestati per furto. La Polizia ha scoperto che, dopo avere occupato alcuni moduli abitativi in campagna, si erano attaccati abusivamente ad una centrale Enel, interrando anche il filo elettrico.

"Nel corso dei consueti controlli effettuati in zona litorale - riferisce una nota della Questura - gli agenti hanno individuato due motocicli rubati; i mezzi si trovavano nella pertinenza di moduli abitativi in stato di abbandono, risultati in realtà abitati da due cittadini tunisini, di 47 e 28 anni, che, al momento dell’intervento, stavano tranquillamente pranzando. Il fatto che i moduli abitativi fossero dotati di energia elettrica, dato che frigorifero e radio erano accesi ha indotto gli operatori ad effettuare un controllo partendo dal cavo di alimentazione delle strutture; andando a ritroso, armati di piccozza, sono riusciti a risalire al punto in cui i due uomini avevano effettuato l’allaccio ad una centralina ENEL, danneggiata e posta sotto sequestro". 

I due cittadini stranieri sono stati arrestati per furto aggravato e messi a disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica, che ne ha disposto il trattenimento in vista dell’udienza per direttissima fissata per questa mattina.

Nella stessa giornata sono continuati i consueti controlli nel centro cittadino, effettuati con l’ausilio di personale del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze, che hanno consentito di rintracciare un cittadino magrebino irregolare sul territorio nazionale che, immediatamente sottoposto ad espulsione, è stato nella serata accompagnato al CPR di Torino in attesa del definitivo accompagnamento alla frontiera. 



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità