Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:PISA8°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Attualità venerdì 25 novembre 2022 ore 19:00

La riabilitazione trasloca a San Giuliano Terme

La nuova struttura di San Giuliano Terme

In via Garibaldi sorgerà la Casa della Salute. Un bus navetta collegherà il parcheggio scambiatore di via Paparelli ai nuovi ambulatori



PISA — La riabilitazione si trasferisce da Pisa a San Giuliano Terme. Le attività ambulatoriali svolte attualmente in via Garibaldi, dove sorgerà la futura Casa della salute, verranno svolte in una nuova sede, realizzata dalla Coopselios in accordo con il Comune termale in via Di Giacomo.

Un apposito servizio di bus navetta, effettuato da Autolinee Toscane per conto del Comune di Pisa, collegherà il parcheggio scambiatore di via Paparelli all’area di via Di Giacomo dove verranno trasferite le attività ambulatoriali svolte attualmente in via Garibaldi.

Il trasferimento, ha spiegato la direttrice generale dell'Asl nord ovest Maria Letizia Casani "Rientra in un progetto più ampio di potenziamento di un servizio che ogni anno prende in carico centinaia di pazienti provenienti dalla zona pisana, che conta oltre 200 mila abitanti. Inoltre, grazie ai progetti finanziati dal Pnrr potremo ristrutturare il poliambulatorio per renderlo più funzionale e adatto ad accogliere i servizi della futura Casa della Salute"

“La nuova sede permetterà di rispondere in maniera appropriata a tutti coloro che necessitano di riabilitazione funzionale in malattie neurologiche, ortopediche e non solo  - ha affermato Cristina Laddaga, responsabile dell’area sud del dipartimento di riabilitazione - Si consideri  che mediamente, in via Garibaldi, si registrano dai 150 ai 200 accessi al giorno per prime visite fisiatriche, visite di controllo, trattamenti fisioterapici e logopedici. Inoltre, durante l’anno la riabilitazione si fa carico della disabilità temporanea o permanente prendendo in trattamento circa 1.800 pazienti, ma il numero degli utenti che gravitano intorno alla struttura riabilitativa arriva a superare i 10 mila se si aggiungono le prescrizioni di ausili e le autorizzazioni di trattamenti esterni”.

A questa prima fase ne seguirà un’altra che prevede l’apertura di posti letto residenziali di riabilitazione, per andare incontro a quei pazienti che hanno superato la fase più critica (esiti da ictus, interventi ortopedici, ecc), ma non sono ancora in grado di tornare al domicilio.

“Questo trasferimento è un esempio di buona politica nell'interesse dei cittadini e dell'importanza delle sinergie fra istituzioni pubbliche ed enti diversi – ha detto il presidente della Società della Salute della Zona Pisana Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme- i pazienti della Zona Pisana avranno a disposizione una struttura moderna e all'avanguardia, che già accoglie una Rsa, con tanto di bus navetta che dal parcheggio di via Paparelli consentirà di andare e tornare in pochissimi minuti e che rafforza i collegamenti fra il Lungomonte e la città dato che la linea potrà essere utilizzata da tutti i cittadini. Ci siamo arrivati grazie alla collaborazione fra Azienda Ausl Toscana Nord Ovest, Autolinee Toscane e, soprattutto, le amministrazioni di Pisa e San Giuliano Terme che hanno avuto la lungimiranza di mettere al centro il bene comune e i bisogni dei cittadini più fragili andando oltre le diverse appartenenze politiche”.

Il servizio di bus navetta sarà attivato in via sperimentale per sette mesi, dal lunedì al venerdì, per un totale di 30 corse giornaliere comprese tra le 8 e le 18,15 per l’andata e altrettante per il ritorno; in pratica una corsa ogni mezz'ora in entrambe le direzioni. Un servizio di trasporto pubblico pensato, come spiegato dal responsabile progettazione di Autolinee Toscane "su misura per le esigenze dei pazienti ".

Enti e istituzioni coinvolte hanno espresso la volontà di intitolare la nuova struttura a Chiara Carboncini, professoressa di medicina fisica e riabilitativa, recentemente scomparsa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Addio a Renato Bacconi, segretario generale dal 1981 al 1990. Il cordoglio del sindacato: "Sempre in prima linea per i diritti dei lavoratori"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca